Bando 2024 per la corresponsione di un rimborso del canone di locazione

Bando per la corresponsione di un contributo finalizzato al rimborso di una quota del canone di locazione corrisposto nell'anno 2023

Data:

Tempo di lettura:

8 min

Argomenti
Tipo di notizia

Descrizione

Si rende noto che:

Dal 17 giugno al 31 luglio 2024 è in pubblicazione il Bando 2024 per la corresponsione di un contributo finalizzato al rimborso di una quota del canone di locazione corrisposto nell’anno 2023.

Il bando è stato approvato con Determinazione Dirigenziale n. 2024-3103 del 10 giugno 2024.

Il bando riportante i requisiti e i criteri e il modulo A per la domanda potranno essere ritirati dalle ore 10.00 del 17 giugno 2024 nell’atrio del Matitone - lato levante - in via di Francia 1 o scaricati direttamente da questa pagina.

La domanda, compilata, firmata, datata e completa della documentazione richiesta, dovrà essere inserita in busta chiusa con l’indicazione del nome del mittente a:

COMUNE DI GENOVA

Direzione Politiche della Casa

Ufficio Bandi e Contributi - BANDO AFFITTI - 2024

c/o Archivio Generale - Ufficio Protocollo

Via di Francia 1 - 9° piano

16149 GENOVA

La busta contenente la domanda e la documentazione richiesta, dovrà essere inoltrata improrogabilmente entro le ore 12.30 del 31 luglio 2024, pena l’esclusione dalla procedura concorsuale, e solo con una delle seguenti modalità:

1. a mezzo di raccomandata A.R. all’Ufficio Protocollo - Archivio Generale – Via di Francia 1 -16149 Genova; in questo caso fa fede il timbro postale

2. in busta chiusa direttamente all’Archivio Generale - Via di Francia 1 - 9° piano - orario di ricevimento dal lunedì al venerdì 8.30/12.30

3. tramite posta elettronica certificata (PEC) esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica comunegenova@postemailcertificata.it, indicando nell’oggetto la seguente dicitura: “Domanda contributo affitto a nome di (indicare l’intestatario della domanda)”, farà fede la data di invio della PEC. La casella di posta elettronica certificata (PEC) utilizzata per l’invio della domanda dovrà essere una PEC personale dell’intestatario della domanda.

4. tramite il servizio online

 

Nel caso la PEC personale non riporti un nome riconducibile in modo inequivocabile all’intestatario richiedente, dovrà essere allegata anche la richiesta di casella di posta certificata che faccia risalire all’identità del richiedente.

 

Si precisa che l’uso di PEC di altro intestatario, è ammessa solo con la compilazione dell’allegata dichiarazione che autorizza il Comune all’utilizzo della stessa per tutte le comunicazioni inerenti la procedura, manlevando l’Ente da qualsiasi responsabilità per tale utilizzo. L’autorizzazione deve essere sottoscritta dal richiedente e dall’intestatario della PEC.

 

Per eventuali informazioni rivolgersi all’Ufficio Bandi e Contributi del Comune di Genova: via telefono - il lunedì e il mercoledì - allo 010 557 4292 o via mail all’indirizzo contributicasa@comune.genova.it

 

INFORMATIVA PRIVACY SERVIZI CASA

Ultimo aggiornamento 13.02.2023

La presente informativa sul trattamento dei dati personali o policy privacy illustra le politiche aziendali adottate dal Titolare del trattamento ai sensi degli artt. 13 e 14 del regolamento generale sulla protezione dei dati (UE) 2016/679 o General Data Protection Regulation (GDPR).

LA FINALITÀ DEL TRATTAMENTO

I dati personali verranno trattati per il perseguimento della seguente finalità o scopi di interesse pubblico del quale è investito il Titolare del trattamento: corresponsione dei contributi economici del fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione di cui all’art. 11 della L. 9 dicembre 1998, n. 431.

QUALI SONO I DIRITTI DELL’INTERESSATO

I diritti sono previsti dal Capo III del GDPR e Lei potrà esercitarli in ogni momento, gratuitamente.

A titolo esemplificativo, i Suoi diritti sono i seguenti:

· diritto a un trattamento trasparente (artt. 12, 13 e 14 GDPR)

· accesso ai dati personali (art. 15 GDPR)

· richiesta di intervento sui dati, es. rettificazione, aggiornamento e cancellazione dei propri dati (articoli da 16 a18 del GDPR)

· portabilità dei dati (art. 20 GDPR)

· opposizione al trattamento (art. 21, par. 1, GDPR).

COME ESERCITARE I PROPRI DIRITTI

Lei potrà far valere i Suoi diritti scrivendo un’e-mail al Responsabile della protezione dei dati/Data Protection Officer (RPD/DPO): dpo@comune.genova.it e potrà sempre rivolgersi al RPD/DPO per ricevere informazioni sul trattamento dei dati personali.

Lei potrà proporre un reclamo ai sensi dell’art. 77 del GDPR all’Autorità di controllo italiana: https://www.garanteprivacy.it/ e ai sensi dell’art. 79 del GDPR, fatto salvo ogni altro ricorso amministrativo o extragiudiziale, ha il diritto di proporre un ricorso giurisdizionale qualora ritenga che i diritti di cui gode siano stati violati a seguito di un trattamento.

CHI TRATTA I DATI

La struttura organizzativa del Titolare del trattamento che tratta effettivamente i dati è la Direzione Politiche della Casa recapito: contributicasa@comune.genova.it

CHI È IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Il Titolare del trattamento è la Civica Amministrazione della Città di Genova, con sede legale a Palazzo Tursi-Albini, via Garibaldi 9 - 16124, Genova, PEC: comunegenova@postemailcertificata.it

Il Titolare del trattamento, nel fornire questa prima informativa privacy sintetica, La invita a prendere visione dell’informativa privacy completa per un quadro d’insieme sul trattamento previsto.

Le informazioni sono disponibili presso gli Uffici di questa Direzione e facilmente accessibili on line Carta dei servizi: https://comune.genova.it/documenti/carta-dei-servizi-politiche-della-casa-2023-new

Link al sito istituzionale, sezione CASA: https://comune.genova.it/sezione/casa

Allegati

A cura di

Uffici

Ufficio Casa

L'ufficio gestisce i bandi ERP e relative assegnazioni, gli alloggi del Civico Patrimonio, il contenzioso, i contributi regionali per il sostegno alle locazioni e coordina le risorse per situazioni di emergenza/calamità.
Vai alla pagina
Ultimo aggiornamento

17 Luglio 2024