Nidi d'infanzia

 

Il Nido d’infanzia è un servizio a carattere educativo (DLGS n.65 del 13 aprile 2017) rivolto ai bambini in età compresa tra 3 mesi e 3 anni, che concorre in sostegno alle responsabilità genitoriali e familiari a garantire pari opportunità di educazione ed istruzione, di cura, di relazione  e di gioco. 
Il P.O.F.  dei nidi d'infanzia del Comune di Genova  è costituito da una parte comune e da una specifica relativa alla programmazione educativa di ciascun nido d'infanzia.
Tale programmazione specifica e dettaglia: obiettivi, tempi, organizzazione, attività proposte, modalità  osservative e valutazione del percorso formativo.
 
Il Comune di Genova gestisce direttamente 34 Nidi d’infanzia e nell'ambito della rete educativa integrata dei servizi pubblico/privati promuove un sistema di qualità dell'offerta formativa in  31 Nidi d’infanzia a gestione privata accreditata. Favorisce altresì lo sviluppo della qualità dell'offerta formativa in 29 Nidi a gestione privata attraverso un lavoro di coordinamento e monitoraggio territoriale.
L'accreditamento è un sistema che assicura il rispetto di standard pedagogici e organizzativi a garanzia della qualità dei servizi che la adottano.

 
Calendario
I Nidi d’infanzia comunali sono aperti da settembre a giugno secondo quanto previsto dal calendario scolastico regionale.
A luglio, su richiesta  può essre attivato  un  servizio ludico ricreativo estivo.

Orari

I Nidi d'infanzia comunali offrono un servizio a tempo pieno, con orario base 8.00 - 16.30, o part-time, con orario base part-time 8.00 - 13.30 ed erogazione del pasto.

E' possibile richiedere anche il servizio con orario aggiuntivo:
• entrata anticipata alle 7.30
• uscita alle 17.30 (solo iscritti a tempo pieno)
• uscita alle 18.15 (attivabile solo se in presenza di almeno n. 8  richieste sottoscritte)
Per il servizio di orario aggiuntivo è prevista una quota d'iscrizione, che verrà addebitata ogni anno scolastico, ed una retta mensile.
La richiesta di orario aggiuntivo si presenta ogni anno scolastico. Per il primo anno di frequenza si sottoscrive all’atto di accettazione del posto. Sono possibili variazioni in corso d'anno utilizzando apposito modulo.
 

Servizi 0-3 anni con offerta posti solo part-time

Nido d'Infanzia Lomellini
Accoglie bambine/i da 12 a 36 mesi con orario base part time 8.00 - 13.30 ed erogazione del pasto.
E' possibile richiedere anche il servizio con entrata anticipata alle 7.30.
Per il servizio di orario aggiuntivo è prevista una quota d'iscrizione, che verrà addebitata ogni anno scolastico, ed una retta mensile. 

Micronido Porto Antico
Accoglie bambine/i da 16 a 36 mesi con orario base part time 8.00 - 13.30 ed erogazione pasto
E' possibile richiedere anche il servizio con entrata anticipata alle 7.30.
Per il servizio  di orario aggiuntivoè prevista una quota d'iscrizione, che verrà addebitata ogni anno scolastico, ed una retta mensile.
 

Organizzazione

I Nidi d'infanzia sono organizzati in base alla capienza posti in 1, 2 o 3 sezioni con questa articolazione: 

Micronido con una sezione

 Porto Antico 
 
sezione unica da 16 a 36 mesi 

Nidi d'infanzia con due sezioni piccoli/grandi

• sezione piccoli da 3 a 16 mesi
• sezione grandi da 16 a 36 mesi

Nidi d'infanzia con due sezioni medi/grandi
Lomellini - Fabbrica dei Sogni - Bruco Pellegrino

• sezione medi da 12 a 24 mesi
• sezione grandi da 24 a 36 mesi

Nidi d'infanzia con tre sezioni piccoli/medi/grandi

• sezione piccoli da 3 a 12 mesi
• sezione medi da 12 a 24 mesi
• sezione grandi da 24 a 36 mesi
 

FINALITA' DEI NIDI D'INFANZIA

Il Nido d'infanzia è un servizio educativo rivolto ai bambini dai tre mesi ai tre anni che, in collaborazione con le famiglie  sostiene la crescita e lo sviluppo dei piccoli attraverso una progettazione educativa e didattica.
Nel nido gli obiettivi formativi mirano alla socializzazione dei bambini, nella prospettiva del loro benessere psico-fisico e allo sviluppo delle potenzialità cognitive, affettive, relazionali e sociali. Gli ambienti strutturati per offrire un clima accogliente sono a misura di bambino, studiati per favorire la crescita, la curiosità e l’autonomia, all’interno di spazi organizzati viene incentivato il gioco spontaneo, per permettere al bambino di sperimentare, favorendo il  percorso evolutivo  di crescita.
In accordo con il Regolamento dei Servizi per l’Infanzia del Comune di Genova, con la Carta dei Servizi ai Bambini di 0 a 6 anni, con le linee guida per l’ambientamento,  le linee guida per l’inclusione dei bambini disabili, le linee guida per le scuole tematiche  e, tenendo conto delle principali teorie di sviluppo, il nido deve perseguire, con agire consapevole, le seguenti finalità:
• assicurare a ogni bambino un contesto di cura ed educazione favorendone sviluppo e primi apprendimenti
• garantire un clima di accoglienza per bambini e genitori
• valorizzare la genitorialità e le relazioni familiari in una prospettiva di partecipazione e cooperazione educativa
• diffondere la cultura e i diritti dell'infanzia.

I nidi d'infanzia operano in rete con gli altri servizi socio-educativi e scolastici del territorio, in particolare con la scuola dell'infanzia e i servizi educativi territoriali in raccordo con le istituzioni culturali, sociali e sanitarie.

Modalità di ambientamento    

L’ambientamento è parte integrante della programmazione in quanto consente di costruire un rapporto di fiducia con il bambino  e la sua famiglia che costituirà una solida base per i futuri anni di frequenza.

Ritenendo che l’accesso al Nido rappresenti la prima esperienza al di fuori del nucleo familiare è naturale offrire ai bambini un clima di accogliente serenità.
L’ambientamento dei bambini avviene attraverso la scelta della modalità dell’inserimento di gruppo che prevede l’accoglienza  di più bambini contemporaneamente e la presenza costante  dei loro genitori all’interno  della sezione del Nido per una settimana consecutiva.
La scelta di questo modello prevede che sia il genitore stesso a favorire l’ambientamento  del suo bambino partecipando attivamente alla vita della scuola, ciò consente al genitore  stesso di rassicurarsi rispetto al contesto che accoglie il suo bambino e di trasmettere serenità e fiducia favorendo la transizione tra famiglia e scuola.

Osservazione:

Il gruppo di lavoro si propone di utilizzare l’osservazione in stretta relazione con la programmazione educativa, come strumento per conoscere i bambini, le loro caratteristiche e le loro potenzialità e modulare l’azione educativa.

Documentazione:

La documentazione prodotta dagli educatori  assume forme differenti:
• interna (percorso relativo alla progettazione, relazioni, verbali, comunicazioni scuola/famiglia, fotografie, elaborati dei bambini);
• esterna (elaborati dei bambini esposti nel nido o raccolti in piccoli libretti, foto, CD……)

Monitoraggio:

Il monitoraggio della programmazione delle  attività e dei progetti viene svolto periodicamente dal gruppo di lavoro per valutare l’adeguatezza del percorso educativo.

Verifica:

Viene valutato il percorso educativo riflettendo su:
• interesse partecipazione dei bambini alle attività proposte;
• competenze attivate nella logica dei traguardi di sviluppo;
• corrispondenza tra ciò che il gruppo di lavoro si propone di svolgere a inizio anno e il percorso educativo realmente affrontato.
La valutazione è quindi pensata come una bussola che  consente  agli insegnanti di mantenere la rotta.

Modalità di partecipazione delle famiglie

Come prevede il regolamento del Comune di Genova (adottato con Delibera Consiglio Comunale n° 4 del 2009) e in accordo con quanto prevede il DLGS 65 del 13 aprile 2017 gli organismi di partecipazione  per  i Servizi educativi per la prima infanzia  sono:
Comitato di partecipazione, organo di partecipazione delle famiglie e del territorio alla vita scolastica.
Assemblea di Scuola, formata dal gruppo di lavoro e dai genitori dei bambini
Assemblea di sezione,  momento di incontro tra i genitori ed il personale della scuola
Nel rispetto delle indicazioni della Carta dei Servizi ai Bambini di 0/6 anni, ogni anno scolastico sono previste tre riunioni di sezione con gli educatori :
• a settembre per uno scambio sull’organizzazione del servizio
• a dicembre per presentare la programmazione educativa e il calendario delle attività
• a maggio per la verifica dell’attività didattica e della crescita dei bambini
e sono programmati colloqui individuali, svolti possibilmente con entrambi i genitori.
I genitori collaborano alla realizzazione delle finalità educative partecipando alle diverse iniziative  programmate quali : feste, incontri, laboratori e uscite didattiche                                                                                                                                       

Strategie  per continuità educativa

I servizi educativi per la prima infanzia comunali fondano la propria offerta formativa  sulla continuità educativa e didattica.
Esse si pongono in continuità e complementarità con il sistema delle molteplici esperienze sociali ed educative compiute dal bambino.
Momenti delicati come il primo ingresso al Nido il  passaggio dal Nido alla scuola dell’infanzia sono oggetto di attenzione particolare.
Continuità educativa come confronto con le insegnanti della scuola infanzia affinché il “passaggio” per il bambino avvenga in modo armonico.

Vengono, inoltre, ricercati e mantenuti attivi scambi e raccordi con molteplici realtà e servizi operanti a livello territoriale: associazioni, enti e istituti pubblici e privati.

Giornata educativa asilo nido

 7.30 – 8.00 anticipo orario
 8.30  colazione
 8.00 – 9.30 accoglienza
 9.30  cambio ed attività educative connesse
 9.30   -10.00 spuntino a base di frutta
 10.00 –11.15  attività di gioco libero e/o strutturato
 11.00 –11.30  cure igieniche e preparazione al pranzo nella stanza da bagno
 11.30 – 12.15 pranzo
 12.15 – 12.45 gioco libero e cambio
 12.00 –13.30  uscita intermedia per i bambini a frequenza part-time
 12.45 –15.00  nanna
 15.00 –15.30  risveglio –cambio –  uscita
 15.30 –16.00 merenda
 16.00 -16.30  gioco libero – uscita
 16.30 -17.30 prima uscita posticipata (attività di  lettura – gioco strutturato – gioco libero)
 17.30 -18.15 seconda uscita posticipata (attività di  lettura – gioco strutturato – gioco libero)

Le attività di routine (l’ingresso a scuola, il saluto, i momenti dedicati alla cura e all’igiene personale, il momento del pranzo, il commiato)  accompagnano, attraverso piccoli “riti”, i bambini durante la giornata scolastica.

 

cerca Nidi d'Infanzia

 

Ultimo aggiornamento: 15/05/2018
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8