Contabilità dei canoni mercatali - commercio
L'utilizzo commerciale di ogni spazio pubblico necessita di un atto di concessione correlato all'obbligo di versare un canone parametrato al tipo di utilizzo e alla superficie occupata.

Nei mercati comunali vengono concessi dei posteggi, il cui regime di canone cambia a seconda che il mercato sia su strada o all'interno di un edificio coperto.

Per i mercati su strada i canoni sono disposti dal Regolamento COSAP e sono esenti IVA.

I posti non occupati dai titolari nei mercati su strada vengono assegnati dalla vigilanza alle ore 7, all'avvio del mercato (procedimento di spunta).

Il canone è riscosso mediante ritiro di un ticket prepagato che viene distribuito dall'Ufficio mercati - piano 12° .

Per i mercati coperti i canoni sono fatturati perchè in area commerciale e ivati al 22%.

Con delibera di G.C. n. 362/11 sono state semplificate le procedure, in particolare, per:
  • ridurre l'attuale fatturazione quadrimestrale a bimestrale
  • consentire il versamento delle spunte mediante atm avanzato (bancomat), quando tecnicamente possibile.
Si precisa quanto segue:
  1. per il rimborso somme versate erroneamente vedi allegato modulo da compilare (in caso di rimborso con accreditamento su conto corrente bancario o postale indicare IBAN del conto intestato al soggetto beneficiario del rimborso) e restituire con originale ricevuta di versamento all'Ufficio della direzione che ha istruito la pratica per la validazione del rimborso
  2. i versamenti con bonifico devono riportare come causale la dicitura riportata in fattura o nella richiesta dell'Ufficio; in particolare è da registrare il CODICE DI PAGAMENTO - il mancato o errato inserimento del codice non consente la regolare registrazione del pagamento con conseguente rilevazione di una morosità a carico dell’utente, che sarà annullata dietro presentazione di copia della quietanza. Occorre anche riportare il codice di sottoservizio, diverso per ogni tipo di mercato, secondo questa articolazione:
  • sottoservizio 282  Canoni di concessione mercati coperti
  • sottoservizio 284  Cosap mercati rionali scoperti
  • sottoservizio 285  Cosap posteggi occasionali merci varie
  • sottoservizio 286  Cosap mercati merci varie
  1. in caso di mancato pagamento, l'Ufficio procede all'invio di una nota di sollecito bonario al 2° bimestre non pagato (per i mercati coperti si riporta la segnalazione in fattura); in caso di mancato pagamento di 3 bimestri viene avviato il procedimento di decadenza della concessione
  2. in caso di cessione di ramo di azienda, costituito dall'attività di mercato, occorre procedere alla istanza di subingresso del posteggio e in tal caso:
  • il canone del bimestre compete all'intestatario della concessione al primo giorno del  bimestre (bimestre non frazionabile)
  • costituisce causa di diniego per il subingresso l’esistenza di morosità del richiedente nei confronti del Comune, per debiti inerenti il pagamento del canone (art. 76 Regolamento comunale, adottato con delibera C.C. 57/10)
  • non è consentito il subingresso se l’operatore cedente non ha saldato l’eventuale morosità
  • a nulla rileva l'atto di cessione o affittanza di azienda se non è stato comunicato il subingresso all'Ufficio mercati rionali di questa Direzione.
Eventuali segnalazioni o richieste di informazioni devono essere trasmesse a:
Ufficio Mercati
via di Francia 1 - 12° piano
ricevimento pubblico
lunedì e mercoledì ore 9 - 12
mercatirionali@comune.genova.it

Ultimo aggiornamento: 08/06/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8