Natività di San Giovanni Battista Genova in festa per Patrono

Natività di San Giovanni Battista
Genova in festa per Patrono
Natività di San Giovanni Battista
Genova in festa per Patrono
Il tradizionale falò in piazza Matteotti, il Ghost Tour e poi la grandiosa Processione fino al Porto Antico e le aperture straordinarie nei Musei. Lunedì 23 e martedì 24 una due giorni di iniziative per la speciale ricorrenza. Per l’assessore alla cultura e al turismo, Carla Sibilla “un importante momento religioso, di tradizione storica e di cultura”
Il tradizionale falò in piazza Matteotti, il Ghost Tour e poi la grandiosa Processione fino al Porto Antico e le aperture straordinarie nei Musei Lunedì 23 e martedì 24 una due giorni di iniziative per la speciale ricorrenza. Per l’assessore alla cultura e al turismo, Carla Sibilla “un importante momento religioso, di tradizione storica e di cultura"
Genova è in festa per il Santo Patrono.

In occasione della ricorrenza della Natività di San Giovanni Battista la città si anima, dalla sera del 23 giugno, con l’accensione del tradizionale Falò in piazza Matteotti e il Ghost Tour, per poi proseguire - il giorno successivo - con la solenne e spettacolare processione dalla Cattedrale al Porto Antico e le aperture straordinarie dei musei cittadini.

Lunedì 23 giugno il programma prende il via con un intrigante e misterioso viaggio alla scoperta di vecchie e nuove leggende tra i tesori del centro antico.

Dalle 20.40 in piazza Matteotti verranno distribuite gratuitamente le speciali Cartine del Ghost Tour 2014, che serviranno come guida alle piazze dove si svolgerà l’iniziativa.
Grazie all'utilizzo di queste vere e proprie “mappe”, il visitatore potrà  orientarsi nel groviglio dei carruggi genovesi e assistere alle performance svolte in chiave storica, teatrale, musicale e di danza.
La partecipazione al tour può essere individuale o collettiva.
Sono anche previsti accompagnatori per coloro che non vorranno fare il percorso da soli (info > www.ghosttour.it - fondazioneamon@live.it).

In alcune postazioni dell’itinerario si potrà contribuire con un'offerta libera, al restauro del Pallio di San Lorenzo, prezioso e rarissimo tessuto bizantino, donato dall'Imperatore d'Oriente alla città di Genova nel 1261, attualmente in restauro presso l'Opificio delle Pietre Dure di Firenze.

Le performance verranno ripetute dalle 21 alle 23.45.

E poi tutti in piazza Matteotti dove a mezzanotte verrà acceso il tradizionale Falò di San Giovanni. In piazza, come preludio e “contorno” al falò, sono previsti intrattenimenti musicali dalle 22 alle 00.30 a cura dei gruppi Folk Città di Genova con canti tradizionali genovesi e I Kalimba Pizzica e Taranta.

Martedì 24 giugno è poi il giorno dedicato a San Giovanni.

Nel mattino verrà celebrata la Messa solenne in Cattedrale. Alle 17 ci saranno i Vespri Solenni e la Grandiosa Processione risalente al 1207. Alla presenza delle massime Autorità civili e religiose uscirà dalla Cattedrale l'Arca con le Ceneri del Santo e sfilerà in Processione fino al Porto Antico seguita dalle Confraternite con i loro tradizionali artistici crocifissi. Il Cardinale Arcivescovo di Genova impartirà la benedizione al mare e alla città (Info > www.diocesi.genova.it)

“La due giorni per il Santo Patrono di Genova - dichiara l’assessore alla cultura e al turismo del Comune di Genova, Carla Sibilla - si riconferma come importante momento religioso, di tradizione storica e di cultura, offrendo ai cittadini e ai turisti tante opportunità per vivere insieme e più approfonditamente la nostra città”.

I Musei civici martedì 24 giugno saranno aperti con questi orari:

  Musei di Strada Nuova: ore 10 - 19
  Museo di Storia Naturale Doria ore 10 -18
  Museo di Sant’Agostino ore 10 -19
  Museo d’Arte Orientale Chiossone ore 10 - 19
  Castello D’Albertis ore 10 - 19
  Musei di Nervi, Galleria d’Arte Moderna ore 10 - 18
  Musei di Nervi, Wolfsoniana ore 10 -18
  Mu.MA Galata Museo del Mare ore 10 - 19.30 (ultimo ingresso alle 18.30)
  Mu.MA Museoteatro della Commenda di Prè ore 10 - 19 (ultimo ingresso alle18)
  ViadelCampo29rosso ore 12.30 - 18
  Porta Soprana Casa di Colombo e Torri di Sant’Andrea ore 10 - 18.

Lunedì 23 giugno nel Chiostro di San Matteo, con ingresso libero, a partire dalle  21.15 si terrà  una performance collettiva di presentazione dei festival liguri sostenuti dalla Compagnia di San Paolo attraverso il bando arti sceniche in compagnia 2014:
-  Festival internazionale di danza nei paesaggi urbani
-  XXIII Festival musicale del Mediterraneo
- 17° Festival in una notte d'estate percorsi e trasformazioni 
-  Le vie del barocco - Festival internazionale di musica da camera
-  XVI Festival organistico internazionale - Armonie sacre percorrendo le terre di Liguria
- 14° Circumnavigando Festival internazionale di teatro e circo contemporaneo
- 16° Suq Festival
-  Festival nuove terre coltivare passione a Monterosso
-  Festival Massimo Amfiteatrof XXIII Edizione.

Un’occasione per apprezzare le realtà culturali che da anni operano in Liguria con “assaggi” di letture, brani musicali, video e piccole performance. L'ingresso è libero.

Alle 24 la serata proseguirà al Festival Suq con il reading teatrale Per Gerusalemme
con Carla Peirolero e le musiche dal vivo dei Radiodervish: un intreccio tra le memorie di una città simbolo con le sonorità mediterranee della band di world music più famosa d'Italia.

Tutti gli approfondimenti > www.visitgenoa.it
Testo Alternativo
No
Visualizza

seduta del 26/06/2014

Commissione consiliare o Consiglio Comunale: 
Data e ora: 
26/06/2014 - 09:30
Luogo: 
Sala Consiliare Palazzo Tursi - Albini
ordine del giorno
La COMMISSIONE III – BILANCIO e la COMMISSIONE VI - SVILUPPO ECONOMICO sono convocate, in seduta congiunta, per Giovedì 26 Giugno 2014 alle ore 09.30, presso la sala consiliare di Palazzo Tursi - Albini, per trattare il seguente ordine del giorno:

1 Delibera Proposta Giunta al Consiglio N. 41 del 24/02/2014
Proposta N. 8 del 27/02/2014:
ALIENAZIONE DELLA PARTECIPAZIONE DEL COMUNE DI GENOVA IN THEMIS S.R.L.
Si rammenta che la documentazione relativa alla proposta iscritta al punto

Loading the player ...

seduta del 26/06/2014

Commissione consiliare o Consiglio Comunale: 
Data e ora: 
26/06/2014 - 14:30
Luogo: 
Sala Consiliare Palazzo Tursi - Albini
ordine del giorno
La COMMISSIONE III° BILANCIO - la COMMISSIONE V° – TERRITORIO e la COMMISSIONE VI° - SVILUPPO ECONOMICO sono convocate, in seduta congiunta, per Giovedì 26 Giugno 2014 alle ore 14.30, presso la sala consiliare di Palazzo Tursi - Albini, per trattare il seguente ordine del giorno:

1 Delibera Proposta Giunta al Consiglio N. 165 del 05/06/2014
Proposta n. 17 del 06/06/2014
Audizioni: 
Sono stati auditi i seguenti soggetti:

Arch. Capurro (Direttore Urbanistica)
Arch. Sinigaglia (Responsabile Urbanistica)
Dott. Manetta (Vice Presidente Municipio VIII Medio Levante)
Dott. Morgante (Presidente Municipio VIII Medio Levante)
Arch. Canessa (G.G.R.)
Dott. Bruzzone (Amm. Delegato Marina Fiera di Genova)



Loading the player ...

Avviso. Variazione orario ufficio cartografico

Per esigenze organizzative I'Ufficio Cartografico è chiuso al pubblico dal 21 al 31 luglio e dal 14 al 21 agosto.
L'Ufficio che rilascia i certificati di destinazione urbanistica (C.D.U.) e cura il deposito di frazionamenti catastali resta chiuso dal 18 agosto al 1 settembre 2014.

I frazionamenti potranno essere trasmessi attraverso posta elettronica certificata e le richieste di C.D.U potranno essere presentare attraverso lo sportello U.E informatizzato.
validità: 
20 Giugno, 2014 - 25 Luglio, 2014

Progetto pista ciclabile via XX Settembre

Progetto pista ciclabile via XX Settembre
in vigore

Pista ciclabile in via XX Settembre,al via il progetto definitivo

Titolazione
Cambia il collegamento del titolo: 
No
Titolo principale: 
Pista ciclabile in via XX Settembre, al via il progetto definitivo
Titolo secondario: 
Pista ciclabile in via XX Settembre, al via il progetto definitivo
Titolo In Ultima: 
Pista ciclabile in via XX Settembre,
al via il progetto definitivo
Anteprima
Anteprima: 
Su proposta dell’assessore alla Mobilità e Trasporti Anna Maria Dagnino,
la giunta ha approvato il progetto definitivo di Aster per la realizzazione di una pista ciclabile in via XX Settembre. Dagnino: "Il progetto ha seguito un processo di condivisione e partecipazione con il Municipio e diversi stakeholder. Partenza dei lavori a settembre"
Correlazioni
Autori
Mostra Autore sotto l'abstract: 
no
Copertina
Formato immagine di copertina: 
470x250
Usa copertina alternativa: 
no

Pista ciclabile in via XX Settembre, al via il progetto definitivo

Pista ciclabile in via XX Settembre, al via il progetto definitivo
Pista ciclabile in via XX Settembre, al via il progetto definitivo
Questa mattina, su proposta dell’assessore alla Mobilità e Trasporti Anna Maria Dagnino,
la giunta ha approvato il progetto definitivo di ASTER per la realizzazione di
una pista ciclabile in via XX Settembre.
Questa mattina, su proposta dell’assessore alla Mobilità e Trasporti Anna Maria Dagnino,
la giunta ha approvato il progetto definitivo di ASTER per la realizzazione di
una pista ciclabile in via XX Settembre.
L’intervento, che si realizza anche grazie al contributo del Ministero dell’Ambiente nell’ambito dei fondi stanziati per l’incremento della rete di piste ciclabili cittadine, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria e la mobilità urbana,  si colloca nel complessivo quadro delle iniziative che il Comune di Genova ha intrapreso a favore della ciclabilità nel corso degli ultimi due anni.
“Il progetto della pista ciclabile di via XX Settembre ha seguito un preciso processo di condivisione e partecipazione - sottolinea l’assessore Dagnino - che ha visto coinvolti  il Municipio e diversi stakeholder; sono state recepite diverse osservazioni e predisposto, per esempio, un dettagliato piano di sosta merci a servizio del tessuto commerciale. I lavori saranno avviati dal prossimo settembre.” 
Vale la pena di ricordare la possibilità di trasportare le bici sui mezzi AMT, l’installazione di rastrelliere sul territorio comunale e il rinnovo del parco del servizio di Bike Sharing con l’acquisto di nuove bici, entrate in servizio lo scorso settembre.
La pista ciclabile che si svilupperà lungo tutta l’estensione di via XX Settembre sarà realizzata su due corsie riservate monodirezionali, rasenti ai marciapiedi (complessivamente circa 1600 m); sarà collegata da un lato con il percorso ciclabile che unirà la stazione ferroviaria di Brignole con la Questura e dall’altro, attraverso piazza De Ferrari, con gli itinerari ciclabili del centro storico e, quindi, con la zona di piazza Caricamento.
Testo Alternativo
No
Visualizza

Smart week: deciso dalla Giunta l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL

Titolazione
Cambia il collegamento del titolo: 
No
Titolo principale: 
Smart week: deciso dalla Giunta l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL
Titolo secondario: 
Smart week: deciso dalla Giunta l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL
Titolo In Ultima: 
Smart week: deciso dalla Giunta l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL
Anteprima
Anteprima: 
E' la settimana Smart, che ha aperto finestre di approfondimento anche sulla mobilità sostenibile, su modalità alternative per gli spostamenti nei centri urbani. L'assessore alla mobilità Anna Dagnino, dopo aver presentato il progetto europeo Electra, ha incontrato i mobility manager di aziende ed enti che operano sul territorio genovese. Con l'obiettivo di incentivare la  mobilità elettrica oggi in Giunta è stato deciso l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL cittadine
Correlazioni
Autori
Mostra Autore sotto l'abstract: 
no
Copertina
Formato immagine di copertina: 
470x250
Usa copertina alternativa: 
no

Smart week: deciso dalla Giunta l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL

Smart week: deciso dalla Giunta l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL
Smart week: deciso dalla Giunta l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL
E' la settimana Smart, che ha aperto finestre di approfondimento anche sulla mobilità sostenibile, su modalità alternative per gli spostamenti nei centri urbani. L'assessore alla mobilità Anna Dagnino, dopo aver presentato il progetto europeo Electra, ha incontrato, martedì 17 giugno, i mobility manager di aziende ed enti che operano sul territorio genovese. Con l'obiettivo di incentivare la  mobilità elettrica oggi in Giunta è stato deciso l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL cittadine
E' la settimana Smart, che ha aperto finestre di approfondimento anche sulla mobilità sostenibile, su modalità alternative per gli spostamenti nei centri urbani. L'assessore alla mobilità Anna Dagnino, dopo aver presentato il progetto europeo Electra, ha incontrato, martedì 17 giugno, i mobility manager di aziende ed enti che operano sul territorio genovese. Con l'obiettivo di incentivare la  mobilità elettrica oggi in Giunta è stato deciso l'accesso gratuito per i veicoli elettrici nelle ZTL cittadine
Il Comune di Genova ha promosso in questi giorni, nell’ambito della Smart Week in programma fino a domani, venerdì 20 giugno 2014, il Progetto Europeo Ele.C.TRA (Electric City TRAnsport) con una giornata dedicata alla mobilità sostenibile. Martedì 17 giugno l’assessore alla Mobilità del Anna Dagnino ha incontrato i mobility manager di diverse aziende genovesi per un momento informativo e di confronto con contestuale presentazione dei progetti finanziati nell’ambito del Programma europeo IEE – Intelligent Energy Europe. Molte le aziende e gli enti che hanno partecipato: Amt, Enel, Siemens, Trenitalia, Telecom, Provincia di Genova, Ospedale Galliera, Confindustria, Kuadra srl, PSA Voltri Pra (VTE), Sogegross, Basko, IIT, Costa Crociere, ILVA gruppo Riva. Diversi i temi affrontati durante l’incontro: servizi per la zona commerciale di Campi, parcheggi di interscambio, incentivi e agevolazioni per i mezzi elettrici, trasporto pubblico e privato, politiche di mobilità, studio di integrazioni degli spostamenti casa/lavoro con quelli casa/scuola.
“Il tavolo di coordinamento con i mobility manager è importante per il Comune per programmare e concertare insieme a loro le politiche di mobilità e anche per potenziare e sostenere sempre di più quelle alternative al mezzo privato, quali car sharing, car pooling, mobilità elettrica – ha sottolineato l’assessore Dagnino - In coerenza con queste scelte di sostegno alla mobilità alternativa e recependo un’esigenza di incentivazione della mobilità elettrica, questa mattina in Giunta, nell’ambito dell’aggiornamento delle regole che governano le zone a traffico limitato della nostra città, si è deciso che i veicoli elettrici possono accedere con queste modalità: autovetture, motocicli e ciclomotori nella fascia oraria 00/24 per tutte le ZTL  gratuitamente, con registrazione per le zone telecontrollate; i veicoli merci nelle fasce orarie previste per le categorie di appartenenza.”
Testo Alternativo
No
Visualizza

In commissione consiliare lo stato dell'arte sul wifi-libero in città 

In commissione consiliare lo stato dell'arte sul wifi-libero in città 
In commissione consiliare lo stato dell'arte sul wifi-libero in città

 

Sono 175 i luoghi pubblici sparsi in città da cui è possibile connettersi gratuitamente a internet.  Le commissioni consiliari affari generali e sviluppo economico fanno il punto sul wifi a Genova, insieme agli assessori Lanzone e Oddone.  L’associazione Opengenova ha illustrato ai consiglieri il progetto  #OGwifi, per una mappatura di tutti gli hotspot, pubblici e privati.

 

Sono 175 i luoghi pubblici sparsi in città da cui è possibile connettersi gratuitamente a internet.  Le commissioni consiliari affari generali e sviluppo economico fanno il punto sul wifi a Genova, insieme agli assessori Lanzone e Oddone.  L’associazione Opengenova ha illustrato ai consiglieri il progetto  #OGwifi, per una mappatura di tutti gli hotspot, pubblici e privati.

 

Piazze, giardini pubblici, musei, biblioteche, uffici comunali e aree pubbliche, sono gli hot spot genovesi, il cui numero negli ultimi due anni (erano 70 nel 2012)  è salito a 175, con un incremento di 105 tra cui 12 musei, 9 biblioteche, 27 uffici pubblici, 47 aree  e 10 public air. Sono spot, luoghi, dove - dopo essersi registrati una volta per tutte, fornendo un recapito telefonico, perchè in Italia la legge prevede che chi naviga in rete possa essere identificato – è possibile connettersi gratuitamente a internet dal proprio portatile, tablet, smartphone.

E’ stata l’assessore all’informatica Isabella Lanzone a fornire ai consiglieri fatti e cifre del wifi genovese: la maggior parte delle aree wifi è concentrata nel territorio del municipio centro est, mentre sono 24 i punti in nel centro ovest, 13 in Valbisagno, 5 in media Valbisagno, 5 in Valpolcevera, 15 nel medio ponente, 6 nel ponente, 6 nel medio levante e 3 nel levante.  Si tratta di spot, di punti, con l’eccezione di via della Maddalena dove il wifi è continuo ed è possibile restare connessi camminando.

Come sì è detto la procedura di identificazione si effettua una volta sola ed è la stessa per tutte le città del circuito Italiawifi, cui aderisce Genova. E’ a buon punto il progetto per fare sistema con la regione Liguria e di estendere la procedura a tutti i comuni liguri in modo che sia possibile muoversi in tutte le aree wifi della regione senza doversi riaccreditare.

Ma veniamo al progetto in corso, illustrato da OpenGenova, che ha l’obiettivo di creare una mappatura di tutti i luoghi free-wifi, non solo quelli pubblici, ma anche i bar  e gli esercizi commerciali dove i cittadini, i turisti, gli studenti e i cosiddetti “lavoratori nomadi”- quelli che l’ufficio se lo portano sulle spalle dentro a uno zainetto - possono sostare per studiare, lavorare, consultare/ascoltare le guide turistiche.

“I turisti che arrivano a Genova – ha detto Massimiliano Bonacci dell’associazione OpenGenova – quando entrano in un bar chiedono se c’è il wifi come se chiedessero un bicchiere di acqua minerale: se lo aspettano, insomma”. “E poi - ha aggiunto - una maggiore  diffusione del wifi rappresenterebbe un  valore aggiunto per tutti, a cominciare dai commercianti che potrebbero  collegare schermi con informazioni sulle propria attività e telecamere di video sorveglianza, così come avrebbero la possibilità di fare marketing di prossimità rivolto a chi si trova nelle vicinanze dell’esercizio. Per non parlare delle informazioni geolocalizzate che potrebbero essere molto utili ai turisti – e perché no anche ai genovesi – in una città le cui bellezze talvolta sono davvero nascoste. Senza contare che in certi punti del centro storico  Gps e reti mobili dei cellulari “non prendono”, mentre con la banda larga questo problema non ci sarebbe.

E di banda larga, struttura portante per il wifi,  ha parlato l’assessore allo sviluppo economico Francesco Oddone: “Ovviamente non è il Comune di Genova a stenderla, ma le Telco, grandi aziende di telecomunicazione con due delle quali il Comune ha già stipulato un accordo cui entro luglio seguirà la firma di un protocollo, per cui il Comune otterrà la messa a disposizione della fibra ottica spenta (la connessione fisica in fibra ottica in cui sono predisposti i cavi, n.d.r.) per tutti municipi e i mercati rionali, soprattutto in quelle zone che sono più soggette a digital divide”.
“Sono state già introdotte nuove procedure di scavo meno invasive che hanno reso più rapido l’avanzamento di stesura”, ha proseguito Oddone, “e ad oggi sono 50 i km di fibra ottica stesi a Genova, che raggiungono circa il 30% per cento del bacino di utenza”.

#OGwifi è un progetto, di OpenGenova  e Confesercenti, patrocinato dal Comune e partito nel febbraio 2014,  per la mappatura di tutti i free wifi pubblici e privati presentì sul territorio, il cui risultato sarà una street map a cui, in pura filosofia wiki, chiunque potrà contribuire. "Il progetto  OGwifi ha anche lo scopo di fornire una visione d'insieme sullo stato di avanzamento del Free Wifi e della Banda Larga in città" ha detto Enrico Alletto, presidente di Open Genova. A questo link tutte le info per aderire.

Nel corso della commissione di gioved' 19 giugno, i consiglieri Stefano De Pietro (M5s), Mauro Muscarà (M5s), Monica Russo (Pd)  e Enrico Pignone (lista Doria) hanno partecipato attivamente alla discussione, in particolare sottolineando la necessità di non sottovalutare gli aspetti sanitari legati all’inquinamento elletromagnetico (De Pietro), l’importanza del wifi come strumento per una maggiore efficienza dei servizi della pubblica amministrazione, attraverso maggiore accessibilità per i cittadini (Pignone) e il ruolo che può avere  il wifi per la valorizzazione degli esercizi di vicinato (Russo). 
Testo Alternativo
No
Visualizza
Condividi contenuti
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Comune di Genova Web è un quotidiano online iscritto al Registro Stampa del Tribunale di Genova, Reg. N. 26/2011 del 22/11/2011
Direttore Responsabile: Cesare Torre
Caporedattore: Alessandra Ramagli
Sono supplementi quotidiani di Comune di Genova Web le testate "Vivere Genova" e "The Genoa Municipality Channel"