Il 17 e il 18 aprile Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana di Valutazione a Scienza della Formazione

17/04/2015 - 13:32

"Nella pubblica amministrazione deve crescere una cultura della valutazione e deve aumentare la disponibilità a tutti i livelli, a essere valutati".

E’ questo uno dei concetti introdotti dal sindaco Marco Doria nel suo saluto al Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana di Valutazione di venerdì 17 e sabato 18 aprile ospitato nel dipartimento di Scienza della Formazione dell’Università di Genova.

Il Sindaco Doria si è soffermato sul tema della valutazione in due ambiti, entrambi conosciuti nella sua esperienza prima di docente della scuola secondaria e dell’università e, ora, di amministratore pubblico.

In entrambi i settori "la valutazione c’è sempre stata, c’è e ci sarà – continua il sindaco – così come accade in ambito economico, nelle aziende. Nella scuola non vengono valutati solo gli studenti, ma anche gli insegnanti. Riguardo la pubblica amministrazione, non possiamo far finta  che non esista un problema di efficienza".

Il primo cittadino ha, poi, fatto riferimento all’esigenza di una autovalutazione non compiaciuta. Un sindaco è sottoposto naturalmente alla valutazione di tanti altri soggeti: i media, i social media, l'opinione pubblica e gli organi di controllo.

Al convegno hanno partecipato docenti universitari, esperti di valutazione, dirigenti della pubblica amministrazione e giornalisti.

Presenti, nella prima giornata del congresso, anche gli assessori comunali Emanuela Fracassi e Isabella Lanzone.

Il programma sul sito di AIV

Grafico a torta
Ultimo aggiornamento: 18/04/2015
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8