ICI Suggerimenti - Reclami - Ricorsi
Suggerimenti e reclami

L’Amministrazione è a disposizione per accogliere eventuali suggerimenti e/o reclami riguardanti disservizi o il mancato rispetto degli impegni fissati nella Carta dei Servizi.
Il personale di sportello è adeguatamente formato per assistere l’utente nella presentazione di una segnalazione, un reclamo o un ricorso.

La segnalazione di problemi o suggerimenti pe ril miglioramento del servizio può essre fatta in forma verbale per telefono o presso un qualsiasi sportello ottenendo riscontro immediato. Per avere riscontro scritto a quanto segnalato il cittadino è invece invitato a formalizzare la segnalazione.

Il reclamo  deve essere formulato in forma precisa, per iscritto e con tutte le informazioni necessarie per individuare il problema e facilitare l’accertamento di quanto segnalato.

I reclami debbono essere presentati direttamente al protocollo generale del Comune di Genova oppure inviati tramite posta a:
Direzione Politiche delle Entrate e Tributi
Ufficio ICI  
via Cantore 3  
10° piano
ovvero inviando e-mail a icionline@comune.genova.it

Ricorsi

Il ricorso può essere presentato entro 60 giorni dalla notifica contro:
   • avvisi di accertamento e provvedimenti di rimborso
   • diniego di rimborso parziale o totale.

Per controversie di valore fino a 3.000,00 euro il ricorso può essere proposto direttamente dall’interessato. Per importi superiori il ricorrente deve farsi assistere da un difensore abilitato (commercialista, ragioniere, avvocato ecc.).
Il ricorso è proponibile  alla Commissione Tributaria Provinciale - Piazza Dante 7 – 16121- Genova, secondo le disposizioni del D..Lgs. 31 Dicembre 1992 n. 546.

Il ricorso, in carta legale, deve essere notificato al Comune di Genova entro 60 giorni dal ricevimento del provvedimento contestato, in uno dei seguenti modi:

   • tramite ufficiale giudiziario
   • con spedizione a mezzo posta dell'originale in plico (senza busta) raccomandato con ricevuta di ritorno
   • con consegna diretta all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Genova.

Successivamente il ricorrente deve COSTITUIRSI IN GIUDIZIO con la seguente modalità: entro 30 giorni dalla notifica al Comune - a pena di inammissibilità del ricorso - deve depositare presso la Segreteria della Commissione Tributaria Provinciale il ricorso da cui risulti l'avvenuta notifica al Comune.

Dal primo gennaio 2016, ai sensi dell'art. 17 bis del D.lgs. 546/1992, così come modificato dall'art. 9 del Decreto Legislativo 24 settembre 2015 n. 156, per le controversie di valore non superiore a 20.000 euro il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo e può contenere una proposta di mediazione con rideterminazione dell'ammontare della pretesa. Per valore della lite, di cui al periodo precedente, si intende l'importo del tributo al netto degli interessi e delle eventuali sanzioni irrogate con l'atto impugnato (art. 12 comma 2 del D.Lgs. 546/92, così come modificato dall'art. 9 del Decreto Legislativo 24 settembre 2015 n. 156).
Ultimo aggiornamento: 06/03/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8