IMU News
01/01/2017
In base al Decreto del 7/12/2016 del Ministero dell'Economia e delle Finanze la misura del saggio degli interessi legali è fissata allo 0,1% in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2017.

01/01/2016
  La Legge 28 Dicembre 2015 n.208 (Legge di stabilità 2016) ha introdotto:
• riduzione della base imponibile del 50% per le unità immobiliari, fatta eccezione per quelle
  classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo ai
  parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale,  a condizione
  che il contratto sia registrato e che il comodante  non possieda  altri immobili ad uso abitativo  in Italia e   risieda
  anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l’immobile
  concesso in comodato; il beneficio si applica anche nel caso in cui il comodante oltre all’immobile
  concesso in comodato possieda nello stesso comune un altro immobile adibito a propria abitazione
  principale, ad eccezione delle unità abitative classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. Il
  comodante, entro il 30 giugno dell’anno 2017, deve presentare la dichiarazione IMU per attestare
  il possesso dei suddetti requisiti (art. 1, comma 10, lett. b));
• riduzione al 75% dell’imposta, determinata applicando l’aliquota stabilita dal comune nell’anno
  2015, per gli immobili locati a canone concordato di cui alla legge 9 dicembre 1998, n. 431.
  Per il Comune di Genova rientrano nella suddetta fattispecie i contratti agevolati (art. 2, comma 3,
  L.431/98), i contratti transitori ordinari (art. 5, comma 1, L. 431/98) e i contratti transitori per
  studenti (art. 5, comma 2, L.431/98)(art. 1, comma 53). Copia del contratto registrato deve essere
  presentata all’Ufficio IMU/TASI entro 30 giorni dalla registrazione;
• esenzione dall’IMU per i terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli
  imprenditori agricoli professionali di cui all’art. 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99,
  iscritti alla previdenza agricola, indipendentemente dalla loro ubicazione (art. 1, comma 13);
• esenzione dall’IMU anche per le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà
  indivisa destinate a studenti universitari soci assegnatari, anche in deroga al richiesto requisito della
  residenza anagrafica (art. 1, comma 15).
 
01/01/2016
In base al decreto 11 Dicembre 2015 del Ministero dell' Economia e delle Finanze  il Tasso di Interesse Legale scende allo 0,2 % in ragione d'anno a partire dal 1° Gennaio 2016 .

12/05/2015
ACCONTO TASI - IMU 2015
In sede di acconto 2015 è possibile effettuare il versamento di TASI e IMU nella misura pari al 50% dell’imposta dovuta sulla base delle aliquote e delle detrazioni dell’anno 2014. In caso di eventuali variazioni stabilite dalla Delibera di Consiglio sarà possibile effettuare il conguaglio in sede di saldo, ovvero entro il 16 dicembre 2015.

Se la situazione del contribuente non è variata rispetto all’anno scorso è quindi possibile versare lo stesso importo dell’acconto 2014.
Eventualmente, sulla base delle aliquote e delle detrazioni dell'anno 2014,  è anche possibile versare l'intera imposta del 2015, con conguaglio a saldo in caso di variazioni .

Si evidenzia che a partire dall’anno 2015 è considerata direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all’AIRE, già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d’uso. Come chiarito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, sono esclusi coloro che percepiscono un trattamento pensionistico erogato dallo Stato italiano. In tutti gli altri casi si applica l'IMU .

Si ricorda che la scadenza per l’acconto è il 16 giugno.

17/02/15
Fatta salva la scadenza del 28 Febbraio 2015, i soggetti che hanno presentato la richiesta di sospensione a seguito degli eventi alluvionali 2014, nel caso si trovino tutt'oggi in situazione di grave disagio economico, possono presentare, entro il 28/2/2015, una richiesta di rateazione degli importi dovuti, per un massimo di 5 rate mensili, con l'applicazione degli interessi nella misura dell' 1,5% (tasso di interesse legale maggiorato di un punto percentuale)

01/01/15
Si informa che, in base al decreto 11/12/2014 del Ministero dell'Economia e delle Finanze, il tasso di interesse legale è fissato allo 0,5% in ragione d'anno con decorrenza 01/01/2015

01/01/15
Novità ravvedimento operoso: La legge di Stabilità 2015 n.190 del 23/12/2014 ha introdotto il ravvedimento intermedio: Entro 90 giorni dalla scadenza del termine la sanzione è ridotta al 3,33% (1/9 del 30%) 

23/12/14
E' stato deliberato il rinvio al 28 febbraio 2015 della scadenza per il pagamento di IMU -  TASI - TARI - COSAP per tutti coloro che hanno subito danni a seguito degli eventi alluvionali di ottobre e novembre 2014 previa presentazione, entro il 31.12.14, di autocertificazione attestante questo stato.

08/10/14
Come da comunicazione del Ministero delle Finanze dal 13 ottobre 2014 verranno resi disponibili i canali telematici Entratel e Fisconline per la trasmissione dei dati della dichiarazione Imu-Tasi per gli Enti non Commerciali.
A questo proposito si ricorda che è stato prorogato al 30 novembre il termine per la presentazione della dichiarazione Imu, Tasi, Enc per gli anni
2012 e 2013 (Dm 23 settembre 2014).

13/11/13
Si informa che è attivo, a supporto dei contribuenti, un call center IMU al numero verde 800184913, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e il mercoledì dalle 14 alle 16.

Tenuto conto della prossima scadenza del 16 dicembre si coglie l’occasione per ricordare che devono procedere al pagamento del saldo dell’Imposta Municipale Propria (IMU) i possessori di :
abitazioni principali di categoria catastale A/1, A/8 e A/9
immobili diversi dall’abitazione principale
terreni, escluso quelli posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti  nella previdenza agricola.

05/09/13
Novità Acconto IMU 2013
Come stabilito dal Decreto Legge 31 agosto 2013 n. 102 per l’anno 2013  non è dovuta la prima rata dell’imposta municipale propria, di cui all’articolo 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, per le seguenti categorie di immobili:

a) abitazione principale e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;

b) unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell’articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616;

c) terreni agricoli e fabbricati rurali di cui all’articolo 13, commi 4, 5 e 8, del
decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, e successive modificazioni.

29/11/12
Comunicato stampa n. 172 del 28/11/2012
Differimento del termine per la presentazione della Dichiarazione IMU 2012
L’art. 9, comma 3, lettera b) del D. L. n. 174 del 2012, come modificato durante l’iter parlamentare di conversione, ha fissato il termine per la presentazione della dichiarazione IMU relativa all’anno 2012 a 90 giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto che ha approvato il modello di dichiarazione IMU, avvenuta lo scorso 5 novembre.
Pertanto, l’attuale termine del 30 novembre per la presentazione della dichiarazione IMU relativa all’anno 2012, stabilito dall’art. 13, comma 12-ter, del D. L. n. 201 del 2011, è posticipato al 4 febbraio 2013, poiché il 3 febbraio cade di domenica

28/09/12
COMUNICATO STAMPA MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE
Al Consiglio dei Ministri della prossima settimana la proroga per la presentazione della dichiarazione IMU 2012
Al fine di assicurare ai contribuenti un ragionevole periodo di tempo per l'adempimento, il Consilgio dei Ministri della prossima settimana valuterà la proposta del MEF di proproga del termine di presentazione della dichiarazione IMU per gli immobili per i quali l'obbligo dichiarativo è sorto dal 1° gennaio 2012. Sarà pubblicato a breve sulla Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze che approva il modello della dichiarazione IMU e relative istruzioni per la compilazione.
Roma, 28 settembre 2012

28/08/12
Si ricorda, a chi a giugno ha scelto di pagare l'acconto IMU per l'abitazione principale in 2 rate, che il versamento della seconda rata scade il 17 settembre.
L'aliquota da applicare è ancora quella di base del 4 per mille prevista per l'abitazione principale dall'art. 13 comma 7 D.L. 201/2011.

12/01/12
Si comunica che dal 18 gennaio 2012 l'Ufficio ICI/IMU si è trasferito da piazza Ortiz 8 a via Cantore 3 - 10° piano.
Ultimo aggiornamento: 22/03/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8