Valutazione di clima acustico

Quando è necessaria?

Per le aree interessate alla realizzazione di:
  • scuole e asili nido
  • ospedali
  • case di cura e di riposo
  • parchi pubblici urbani ed extraurbani
  • nuovi insediamenti residenziali prossimi a:
  • aeroporti, aviosuperfici, eliporti, autostrade, strade
  • discoteche
  • circoli privati e pubblici esercizi ove sono installati macchinari o impianti rumorosi
  • impianti sportivi e ricreativi
  • ferrovie

Come deve essere redatta e da chi:

Secondo il disposto della D.G.R. Liguria 28/05/1999 n° 534 , da un Tecnico Competente in Acustica Ambientale - T.C.A.A. - vedi elenco Regione Liguria.

Quali sono i dati minimi necessari

Quelli necessari a rappresentare la rumorosità propria e abituale, prevedibilmente ripetitiva nelle sue variazioni nel tempo, di una data area.
L'andamento temporale nelle 24 ore del livello sonoro continuo equivalente di pressione sonora ponderato in postazioni significative da integrarsi, se necessario, con:
  • livelli percentili LN (preferibilmente L1, L10, L50, L90, L99)
  • distribuzioni statistiche dei livelli
  • l'analisi in frequenza
  • rilievi fonometrici da eseguirsi, in orari appropriati, con tempi di misura più brevi in corrispondenza o in prossimità dei ricettori
I valori dovranno essere confrontati con i valori limite assoluti previsti per le varie classi di destinazione d'uso del territorio.
Dovrà essere accertato il rispetto:
  • dei valori limite differenziali in relazione alle diverse sorgenti fisse significative
  • dei valori limite di immissione delle infrastrutture di trasporto nelle rispettive fasce territoriali di pertinenza

Nel caso in cui un nuovo insediamento risultasse esposto ad una rumorosità non compatibile con la destinazione dello stesso, dovranno essere indicati gli interventi tesi a conseguire la compatibilità.

Provvedimenti "abilitativi" rilasciati da altri Settori del Comune che richiedono il preventivo esame delle valutazioni di clima e/o impatto acustico:

  • concessione edilizia (sotto qualunque forma venga rilasciata e tramite qualunque procedura venga acquisita)
  • autorizzazioni o licenze all'esercizio di attività (es. autorizzazione sanitaria di annonaria e veterinaria, comunicazioni ex art. 1 R.I.I., licenze di pubblici esercizi, autorizzazioni per locali da spettacolo e ove si utilizzino impianti di diffusione elettroacustica, autorizzazioni all'apertura di attività scolastiche, ecc.)
  • provvedimenti abilitativi all'uso di locali - ex "decreti" di agibilità, usabilità e abitabilità - (è necessaria la presentazione di certificati comprovanti il rispetto dei limiti indicati dal D.P.C.M. 05/12/1997 "Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici")

Costi

Come da tariffario.

Normativa

Allegato alla Delibera 615-03 (Procedure semplificate)
DCC 04-12-2000 n 140
Allegati 1 e 2 alla DCC 04-12-2000 n 140
DCC 18-12-2001 n 162
DCC 05-03-2002 n 31
DGP 24-04-2002 n 234
DGP 13-01-2003 n 13
Decisione di Giunta del 14-11-2002
Delibera di Giunta Comunale 294-03
Ultimo aggiornamento: 03/03/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8