Lavori per la messa in sicurezza del territorio - sezione in aggiornamento

Sicurezza democratica e collaborazione dei cittadini, il convegno a Genova 

Il sindaco Marco Bucci è intervenuto, martedì 12 giugno allo Star Hotel, al convegno "Dagli anni di piombo alla prossima sconfitta del terrorismno internazionale". A Genova, per l'occasione, il Capo della Polizia Franco Gabrielli e il Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero De Raho

Testo Alternativo
“Sicurezza democratica e collaborazione dei cittadini”, questo il tema al centro del convegno nazionale “Dagli anni di piombo alla prossima sconfitta del terrorismo internazionale” che sì è tenuto martedì 12 giugno a Genova allo Star Hotel. Al convegno, organizzato dal sindacato di polizia della Cgil, il Silp e dalla Cgil metropolitana, hanno partecipato - insieme al Capo della Polizia Franco Gabrielli e il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero De Raho – il sindaco Marco Bucci e il presidente della regione Liguria Giovanni Toti.

Entrambi, nei rispettivi interventi, hanno ricordato, come «momento in cui la società civile si è resa conto che fare muro era un dovere civile comune» - così Toti - i funerali di Guido Rossa, l’operaio all’Italsider, sindacalista ucciso da un commando delle Brigate Rosse.

“Ricordo che quando il funerale di Guido Rossa fu una cosa che toccò tutti – ha detto Marco Bucci – quel giorno rappresentò una svolta nella città e nella cultura: la coscienza che la lotta al terrorismo la facciamo insieme tutti noi. Sono da sempre vicino con pensiero a tutte le Forze dell’Ordine per il grande lavoro che svolgono e, da sindaco, nel comitato della sicurezza organizzato dal prefetto, vedo e apprezzo quotidianamente questo lavoro”.

Bucci si è poi soffermato sul ruolo dell’amministrazione comunale per aumentare la sicurezza reale e percepita, importante quest’ultima, come ha sottolineato il sindaco, «perché è quella che influenza i comportamenti delle persone».

«Le 600mila persone che vivono a Genova – ha concluso Bucci - devono sapere che stiamo tutti lavorando per alzare l’asticella della sicurezza, perché la sicurezza percepita da genovesi e turisti sia massima e per farlo al meglio c’è bisogno anche della collaborazione dei cittadini».

Al convegno è intervenuto il Capo della Polizia Franco Gabrielli nel corso del quale ha sottolineato l’importanza della collaborazione di tutti nella lotta al terrorismo. «Il ruolo dei cittadini – ha affermato - è il più importante lascito della stagione iniziata nel 1969 con la strage della Banca dell’Agricoltura»

Delle trasformazioni che hanno caratterizzato il terrorismo internazionale e della varietà di strumenti per combatterlo, ha parlato il procuratore nazionale Antimafia e antiterrorismo, Federico Cafiero De Raho che, dopo aver sottolineato l’importanza dello strumento delle intercettazioni che consente di intervenire prima che i fatti si verifichino, ha riportato anche casi concreti in cui l’aspetto della collaborazione dei cittadini, attraverso segnalazioni, è stato fondamentale.

Al convegno, moderato dal vice direttore del Secolo XIX Andrea Castanini, sono intervenuti il sociologo e docente universitario Maurizio Fiasco, il docente di diritto penale processuale Andrea Scella e l’avvocato Carlo Golda. Per gli organizzatori, il segretario generale Cgil Genova Ivano Bosco, il segretario generale Silp Ggil Genova Massimo Valeri e il Segretario generale Silp Cgil Daniele Tissone.

Per l'amministrazione comunale, oltre al Sindaco Marco Bucci, hanno partecipato ai lavori del convegno, anche l'assessore alla Sicurezza Stefano Garassino, e il consigliere delegato allo Sport Stefano Anzalone.


12 giugno 2018
Ultimo aggiornamento: 12/06/2018
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8