A seguito di numerose richieste

A seguito di numerose richieste
A seguito di numerose richieste si ribadisce quanto segue:
  • l’Amministrazione comunale non ha mai posto (e non pone) limiti temporali al fatto che una famiglia potesse (e possa) rinunciare al servizio di ristorazione ma, in generale, negli anni scorsi si trattava di pochi casi che non andavano a incidere sulla complessità del servizio
  • visto che, nel caso della sentenza di Torino, si tratterebbe di numeri presumibilmente diversi, il termine 30 settembre per la Richiesta di rinuncia al servizio di ristorazione ha lo scopo di mettere l’Amministrazione e le singole Scuole in grado di valutare la portata di eventuali cambiamenti organizzativi nella gestione delle mense scolastiche anche perché resta in vigore, fino a parere diverso della ASL, quanto scritto in una circolare ai Dirigenti scolastici del 20 novembre 2006: “Non è consentita, nelle cucine e nei locali adibiti a refettorio, l’introduzione di alimenti e/o bevande diversi da quelli forniti dalle aziende esecutrici del servizio di ristorazione…”
  • l’Amministrazione conferma quanto scritto nel documento della Commissione Istruzione, Politiche educative ed Edilizia scolastica dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) riunitasi a Roma il 22 settembre u.s.: “I Comuni sono tenuti ad offrire un servizio di supporto alla scuola, organizzando la refezione e mettendo a disposizione i refettori, ma spetta unicamente alle amministrazioni scolastiche organizzare il tempo dell’insegnamento e dell’educazione, anche durante la consumazione dei pasti comunque forniti”. Su questi presupposti ANCI ha inviato una nota ai Ministeri interessati, MIUR e Ministero della Salute “ribadendo comunque quanto previsto nelle Linee guida nazionali per la ristorazione scolastica, che considerano la refezione un importante e continuo momento di educazione e di promozione alla salute dei bambini, che dovrebbe coinvolgere collegialmente docenti e genitori”
Ultimo aggiornamento: 30/09/2016
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8