ricorsi - polizia municipale

ricorsi - polizia municipale
Il trasgressore (solo in caso di contestazione immediata) o gli altri soggetti indicati nell'art.196 del C.d.S. (proprietario del veicolo, usufruttuario, acquirente con patto di riservato dominio, utilizzatore a titolo di locazione finanziaria) entro 60 giorni dalla data di contestazione o notificazione, qualora non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei casi in cui è consentito, possono proporre ricorso al Prefetto tramite il Comando Polizia Municipale. Con il ricorso possono essere presentati i documenti ritenuti più idonei e può essere richiesta l' audizione personale. Il ricorso deve essere presentato in duplice copia corredato dall'atto opposto. Con le stesse modalità è ammesso il ricorso di cui all' art.214 comma 4° (fermo amministrativo del veicolo).
Ultimo aggiornamento: 17/10/2016
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Numero Unico: 010.1010
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8