Antichi mestieri genovesi

Testo Alternativo
Testo Alternativo
Repessin
Il robivecchi, rigattiere o rivenditore di vecchie masserizie e altre cose vecchie era una figura addetta al recupero e riciclo di  quelle cose che non venivano più utilizzate e le persone siano esse commercianti o privati volevano disfarsene.
C’era nel 1900, nel mese di giugno, la consuetudine nel Sestiere della Maddalena di effettuare una mostra con circa 30/40 banchetti di cose vecchie e riciclate, dove praticamente si poteva trovare di tutto, talvolta mescolate con le cianfrusaglie  era possibile con un po’ di fortuna e competenza trovare qualche antico libro di valore o qualche dipinto importante.
Quel personaggio era nato come addetto al ritiro di robivecchi, e mobili usati per essere talvolta riutilizzati per le famiglie meno  abbienti. In seguito venne identificato con un appellativo più  elegante “rivenditore di roba vecchia” e, talvolta per quelli più competenti e colti sotto l’appellativo di “antiquäio”.

PICCOLO GLOSSARIO ITALIANO - GENOVESE

Spazzatura: rumenta
Scopa: spassoïa
Robba vecchia: roba  vëgia
Raccogliere: raccheugge
Scopa vecchia: vegia  spassoïa
Giacca  consunta: giacchê frusto
Sedia rotta: carega  rotta
Scarpe coi  buchi: scarpe co-i boggi




Testo di Claudio Pittaluga
Illustrazione di Gino Andrea Carosini
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8