"Coloriamo Sampierdarena":
spazi storici in cerca di giovani idee

Avviati i bandi del progetto "Coloriamo Sampierdarena". Presentata oggi la nuova programmazione all’insegna creatività giovanile e artistica, in collaborazione con Palazzo Ducale, Teatro Modena, Scuole e Associazioni. Da sabato il via con percorsi storici, salvaguardia ambientale e piatti tipici. Prossime tappe: percorso pedonale di via D'Aste, restyling del Centro Civico Buranello, restauro del primo terra del Palazzo della Fortezza e nuove occasioni di partecipazione. Doria: rendere Sampierdarena sempre più colorata e viva

sindaco al CC Buranello per presentazione Coloriamo Sampierdarena
Puntare alla rivitalizzazione del quartiere attraverso il coinvolgimento dei giovani artisti e delle associazioni di volontariato. Questo lo scopo di "Coloriamo Sampierdarena" il bando chiuso il 15 settembre scorso e presentato oggi alla stampa dal sindaco di Genova, Marco Doria e dal presidente del Municipio Centro Ovest Franco Marenco. Oltre ai 30.000 euro inziali, sono entrati a far pare del budget a disposizione delle associazioni anche 9.000 euro messi a disposizione dai consiglieri municipali. Al centro dei programmi sport, verde e cultura. Tra gli interventi di restyling il pianterreno del Palazzo della Fortezza, percorsi pedonali nel centro storico, sino all’area del teatro Modena. Il progetto la "Casa dei Compiti" verrà realizzato nella sala multimediale di via Venezia a San Teodoro. Importanti interventi di riqualificazione, affidati alle espressioni artistiche dei giovani genovesi, verranno realizzati negli spazi esterni e interni del Centro Civico Buranello.

“Sampierdarena sempre più colorata e viva. Incentivare le capacità associative e creative del quartiere mettendogli a disposizione spazi pubblici e aiutando a costruire una rete soprattutto giovanile - ha spiegato il sindaco Marco Doria.  Il problema di questa zona va affrontato non solo in termini di ordine pubblico attraverso, ad esempio, il contrasto a nuove aperture di sale gioco, ordinanze riguardanti la somministrazione di bevande alcoliche o altro, ma anche valorizzando i suoi spazi e rafforzando il rapporto fra Comune e il tessuto delle sue associazioni. In particolare quello che coinvolge la realtà giovanile capace di aggregarsi attraverso la creatività e l’arte. Auspichiamo che questo progetto possa diventare un punto di riferimento per tutti. Siamo consapevoli che il percorso di miglioramento della vivibilità di Sampierdarena non sia semplice ma, seppur con difficoltà, abbiamo assoluta determinazione di proseguirlo coinvolgendo anche le sue realtà migliori e più giovani”.

Il Centro Civico vuole divenire, pertanto, luogo attivo per offrire ai giovani creativi concrete occasioni e possibilità di crescita, per incoraggiarne la progettualità, la sperimentazione e la relazione con le realtà culturali locali e cittadine, per favorire la nascita e la crescita di idee nel campo delle produzioni artistiche e culturali, fino alla loro rappresentazione, per una cultura della mescolanza tra generi e linguaggi e di incontro tra le diverse culture.

"Coloriamo Sampierdarena - ha detto Franco Marenco presidente del Municipio Centro ovest – che ha visto la partecipazione e il contributo degli assessorati alla Cultura e a Diritti e Legalità, Palazzo Ducale, Teatro Modena, Scuole e Associazioni, si pone l’obiettivo di attirare i giovani artisti genovesi per fare di Sampierdarena la "cittadella" della creatività. La creatività ed in particolare la creatività artistica necessita di luoghi dove esibirsi, incontrarsi, produrre, interagire con altri e avere a disposizione accesso a reti locali, nazionali ed internazionali”.

A partire dal 18 dicembre, si legge in una nota del Municipio, si prevedono alcuni momenti di incontro/confronto con il mondo dell’associazionismo, artisti e creativi, enti, operatori culturali, finalizzati all’individuazione di un percorso condiviso che conduca verso “un nuovo carattere” del Centro Civico Buranello con funzioni di luogo di espressività e creatività giovane. Agli incontri pubblici saranno invitati particolarmente: artisti, collettivi, operatori culturali, imprese, istituzioni, Università

Ecco il programma:

1° Incontro di avvio
Centro Civico Buranello più spazio alla creatività dei giovani.
Quale percorso per favorire lo sviluppo di idee e progettualità creative?

2° Incontro confronto gennaio- febbraio 2015
Esperienze di altri centri con soluzioni gestionali diversificate

3° Incontro progettuale febbraio – marzo 2015
Definizione delle linee progettuali e di percorso realizzativo

A seguire verrà bandito un concorso di idee per il restyling funzionale del Centro
16 dicembre 2014
Ultimo aggiornamento: 30/11/2015
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8