Prevenzione del randagismo
Il controllo della popolazione dei gatti avviene mediante la limitazione delle nascite.

I gatti ammalati, feriti o traumatizzati segnalati da cittadini o da Associazioni di protezione animale sono soggetti a cattura e consegnati al Civico Canile - via Rollino 92 - Monte Contessa - Sestri Ponente - che costituisce polo di emergenza veterinaria.

Il recupero di tali animali è effettuato dal Servizio Veterinario della ASL 3 Genovese in convenzione con la Pubblica Assistenza Croce Gialla Onlus (tel. 010 5220500).

Le Associazioni di protezione animale e le cooperative zoofile possono prestare servizio di soccorso e cura e degenza dei gatti traumatizzati, anche stipulando convenzioni con Enti Pubblici (Enti locali ed A.S.L.)  che possono mettere a disposizione locali e materiali sanitari.

Le Associazioni di protezione animale possono convenzionarsi con medici veterinari per garantire un adeguata assistenza sanitaria ai gatti.

L'animale, una volta guarito, deve essere riportato nel suo habitat di origine, salvo che ciò non  costituisca  pericolo per la sua incolumità. In caso non sia possibile riportare l'animale presso il suo habitat di origine per potenziali rischi, deve essere collocato in un'area idonea a cura dell'assistente zoofilo che lo ha prelevato e/o può essere adottato dallo stesso.

E' attiva per l'anno 2010 la Convenzione con l'associazione ZAMPATESA per  l'assistenza sanitaria a favore dei felini liberi urbani affetti da patologie diffusive e/o zoonosi, viremie e malattie conclamate.

Per usufruire delle cure previste dalla convenzione occorre:
Prima della cattura del gatto in stato di malessere, contattare l'Ufficio Diritti Animali Tel.: 800177795 per comunicare la presunta patologia e avere indicazioni su come usufruire delle cure in convenzione.
Ultimo aggiornamento: 07/10/2014
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8