Presentato "HUB 2 WORK"
a cura dell'Ufficio Stampa del Comune di Genova

È stato inaugurato oggi, nell'atrio di Palazzo Tursi, dal Sindaco di Genova Marco Bucci e dall'Assessore allo Sviluppo Economico, Giancarlo Vinacci, "Hub 2 Work", il nuovo servizio del Comune di Genova in grado di fornire un supporto operativo, tecnico e legale, alle nuove start-up cittadine. Ad affiancare il lancio di questa nuova iniziativa e a mantenere vivo il rapporto con i social sarà la struttura comunale del Marketing Territoriale coordinata dall’Assessore Elisa Serafini.

In questo luogo l’amministrazione comunale mette a disposizione, in accordo con i propri partner territoriali, Regione Liguria, Università degli Studi di Genova, Camera di Commercio di Genova, Confindustria Genova e IIT un sistema di risorse materiali e immateriali, in partnership con Rete IBAN, "Back 2 work 24”, Studio legale BLB e Filse.

Oltre a Sindaco Bucci e agli Assessori allo Sviluppo Economico Vinacci e al Marketing Terittoriale Serafini, erano presenti all’inaugurazione per l’Università di Genova il Prorettore per la ricerca e il trasferimento tecnologico Michele Piana, per Confindustria il vice presidente vicario Sandro Scarrone, per Camera di Commercio il presidente Paolo Odone, per la Regione Liguria il dirigente Alberto Pellissone.

Rete IBAN (International Business Angels Network) è un’associazione senza scopo di lucro capace di promuovere investimenti nelle startup e garantire la capacità di mobilitare, su specifici progetti e iniziative, l’attenzione di una più vasta rete di investitori singoli o in sindacato. "Back 2 work 24”, società del Sole 24 ore in grado di reperire le finanze per progetti innovativi sviluppati da ricercatori o di aggregare e supportare manager usciti dai circuiti lavorativi e disposti a mettersi in gioco. E, infine, lo Studio legale internazionale BLB di Milano, che fornirà competenze e networking internazionali.

L’hub di Palazzo Tursi è un ufficio in cui persone qualificate supportano studenti, manager e ricercatori a trasformare in realtà progetti sostenibili. Il compito di "Hub 2 work" non sarà dunque quello di passare in rassegna idee di startup, ma di valutare progetti sostenibili che rappresentino un’applicazione possibile di quelle idee. L’aiuto del Comune e dei partner sarà quindi quello di dare gambe e “consigli” ai cittadini che a supporto della propria idea innovativa sono in grado di presentare un business plan sostenibile.

“I fattori per il successo di un’impresa – sostiene l’assessore Giancarlo Vinacci – sono da sempre tre: l’idea, le risorse finanziarie e il management. Quest’ultimo fattore – l’elemento umano – è in grado di assicurare a chi investe denaro che quell’idea funzioni davvero e possa stare sul mercato. Ecco, noi vogliamo creare uno staff che sia capace di aiutare a mettere insieme i tre fattori. È evidente quindi che chiunque presenterà un progetto – conclude Vinacci – debba essere un soggetto che conosce bene il proprio mestiere e possa dare garanzie che ciò che propone sia fattibile”.

Si potrà usufruire del servizio attraverso un sistema evoluto di prenotazione on line grazie al quale verrà fissato un appuntamento con i consulenti della struttura per accedere, se del caso, alla rete dei partner.
data: 
09/10/2017
Ultimo aggiornamento: 09/10/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8