Pesto genovese al mortaio “patrimonio dell’umanità”. Lanciata la candidatura all'UNESCO

Dal 12 al 18 marzo Genova dedica un’intera settimana al pesto. Menù e vetrine a tema in tutta la città. Flash mob gastronomici, fuochi d’artificio verdi. Trofie al pesto e gelato al basilico per tutti. Torna sabato 17 marzo il Campionato Mondiale del Pesto al Ducale

Dal 12 al 17 marzo Genova si tinge di verde. Una campagna lunga una settimana, presentata questa mattina dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci, con l'obiettivo di conseguire da parte dell’UNESCO il riconoscimento di “Patrimonio dell’Umanità” di questa antica modalità di preparazione del pesto genovese che risale al XIX secolo.

Il prossimo marzo il Comitato Interministeriale Italiano dell’UNESCO si riunirà per valutare se ammettere la proposta nella “tentative list” e quindi procedere lungo l’iter internazionale.

Sabato 17 a Genova in piazza De Ferrari e nei nove Municipi, da domenica 18 in tutti i 233 restanti comuni, i liguri potranno firmare i moduli a sostegno della candidatura: migliaia di firme per mostrare che dietro al mortaio e al pestello c’è la mobilitazione popolare di tutta una Regione.

Grande mobilitazione anche dal mondo del commercio: ristoratori, titolari di gastronomie e commercianti liguri parteciperanno alla settimana con menù a base di pesto, degustazioni e vetrine a tema.

Il clou delle manifestazioni sabato 17 marzo con la VII edizione del Campionato Mondiale di Pesto al mortaio in cui Genova propone il #WorldPestoday, un evento per” riempire di pesto” i social media.

L’evento proposto è un Social Mob, che invita tutti i Genovesi e gli amanti del cibo, a postare immagini relative al pesto comunicando il piacere, l’emozione, l’esperienza unica di gustare la “salsa” più famosa del mondo”.

In concomitanza con il Campionato, i genovesi saranno chiamati a invadere pacificamente piazza De Ferrari per preparare il pesto insieme, in una specie di grande flash mob gastronomico. L’invito è di portarsi da casa il mortaio di famiglia, per mostrare quanto la tradizione sia radicata in ogni ligure. Regione Liguria metterà a disposizione gratuitamente gli ingredienti e un grembiule, rigorosamente verde; Il Comune di Genova offrirà trofiette al pesto e nel pomeriggio gelato al basilico.

In piazza De Ferrari sarà una grande giornata di festa, che comincerà alle 10.00 con la proiezione sul maxischermo del Campionato e che proseguirà alle ore 12.30 la preparazione collettiva del pesto, seguita dall’assaggio di trofie. A tutti i partecipanti verranno regalati dei simpatici occhialini che ricorderanno la giornata.

Alle 17.30 il Gabibbo, sulle note della storica hit “Pesto che ti pesta”, accoglierà i genovesi durante la distribuzione gratuita del gelato e in attesa dello spettacolo pirotecnico delle 19.00: dieci minuti di fuochi d’artificio in tutte le tonalità del verde.

Nei Municipi – che hanno coinvolto le associazioni del territorio – la preparazione “collettiva” del pesto sarà nelle seguenti piazze: piazza Settembrini, piazza Manzoni, piazza dell’Olmo e Circolo dei Trenta in via Burlando, Casa ambientale di via F. Maritano, piazza Sciesa, piazza Savonarola, piazza Giardini Lercaro.

Nelle stazioni ferroviarie di Piazza Principe e Brignole il Comune di Genova curerà l’allestimento di speciali pannelli fotografici con immagini dei precedenti campionati del pesto e gli IAT, i punti informativi per i turisti, richiameranno questo importante appuntamento con i sapori e i colori del pesto e della sua filiera produttiva.

Con lo slogan “Posta il pesto”, poi, si vuole creare un’azione virale che invada quanto più possibile le bacheche dei principali social network, ma soprattutto di Instagram, attraverso l’utilizzo di hashtag strategici.

Gli utenti saranno invitati a scattare e raccogliere immagini suggestive del pesto - che siano mortai al lavoro, piatti fumanti di trenette accomodate o rigogliosi mazzi di basilico) - per poi caricarle su Instagram, durante la giornata del Campionato Mondiale di Pesto al mortaio, il 17 marzo, dalle 10 alle 20.

Per aumentare l'efficacia e la visibilità delle fotografie su Instagram, gli utenti saranno invitati a usare una selezione di hashtag “strategici”, che facciano comparire il pesto nei feed di tutti gli appassionati di cibo del mondo.

Gli hastag da usare sono: #worldpestoday #pestochampionship #pestogenovese #pesto #orgogliopesto #annodelciboitaliano #italianfood #foodlover oltre ovviamente a #genovamorethanthis #lamialiguria e #igersgenova.

L’edizione 20018 del #Worldpestoday potrà essere strumentale al lancio di una Giornata Internazionale del Pesto che si ripeta con cadenza annuale.

E' già online l'evento Facebook  worldpestoday2018  dove trovare tutte le informazioni: https://www.facebook.com/events/1632293893521977/


6 marzo 2018
Ultimo aggiornamento: 06/03/2018
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8