OGGI IN SALA ROSSA – MENSE SCOLASTICHE: L’ASSESSORE VUOLE CAMBIARE
A cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio comunale di Genova
Francesca Fassio, assessore alle Politiche educative e dell’istruzione, ha esposto oggi alla commissione consiliare VII Welfare, presieduta da Fabio Ariotti (Ln), un resoconto sul funzionamento generale del servizio mensa e le sue idee su come ristrutturarlo a partire dal prossimo anno scolastico. Nell’incontro si sono auditi rappresentanti dei genitori delle commissioni mensa.
Dalla relazione sono emersi, tra i maggiori problemi del servizio: una cattiva distribuzione dei centri di cottura, per cui spesso le cucine sono lontane dal territorio che devono servire; la validità quadriennale dello stesso menù, con un effetto di eccessiva monotonia per bambini e ragazzi, peraltro poco ricco di proteine; scarsa qualità del prodotto, scarsità delle porzioni, problemi legati alla temperatura dei cibi. Il servizio è migliore dove la cucina è interna, peggiore dove i pasti sono veicolati. Fassio ha dichiarato di volersi adoperare per una qualità del servizio proporzionata al prezzo, che è uno dei più alti in Italia, con cucine sul territorio del municipio per un servizio più adeguato al territorio, gare almeno triennali, più controlli e maggiore severità. L’assessore ha in progetto l’adozione di un menù più adeguato e che abbia validità annuale.
Dal dibattito, ricco e articolato, è emersa una sostanziale adesione dell’aula alle linee indicate da Fassio. Sono intervenuti i commissari: Cristina Lodi, Claudio Villa, Stefano Bernini e Mauro Avvenente (Pd); Guido Grillo (Fi); Carmelo Cassibba e Marta Brusoni (Vg); Lorella Fontana, Davide Rossi, Maurizio Amorfini e Fabio Ariotti (Ln); Stefano Giordano e Luca Pirondini (M5s); Enrico Pignone (Lc); Paolo Putti (Cg).
data: 
10/10/2017
Ultimo aggiornamento: 10/10/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8