Link utili - alcol

Carta Europea sull’Alcol

La Carta Europea sull’Alcool è stata adottata alla "Conferenza Europea su Salute, Società e Alcol" organizzata dal Regional Office for Europe dell’OMS e ospitata dal Ministero del Lavoro e degli Affari Sociali Francese.
I partecipanti sono stati 371 incluso 180 delegati ufficiali provenienti da 46 dei 49 paesi Stati Membri della European Region dell’OMS, e la conferenza si è tenuta a Parigi dal 12 al 14 dicembre 1995.

DICHIARAZIONE SUI GIOVANI E ALCOL*

adottata a Stoccolma il 21 febbraio 2001
(*traduzione non ufficiale del documento OMS - Ufficio Regionale per l'Europa Young People and Alcohol a cura di EUROCARE Italia)

Epicentro

Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica

I consumi di alcol in Italia nel 2013: la relazione al Parlamento - Emanuele Scafato - Direttore Osservatorio nazionale alcol Cnesps-Iss, Centro Oms per la ricerca sull’alcol.

Il consumo di bevande alcoliche nella popolazione italiana. Il report Istat  2016


MAMMA BEVE….BIMBO BEVE

Sito specifico che tratta degli effetti dell'alcol sulle donne in gravidanza e in allattamento.

Osservatorio nazionale alcol

L’Osservatorio nazionale alcol del Cnesps
11 dicembre 2014 - L’Osservatorio nazionale alcol (Ona) del     Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) è, dal 1998, il riferimento formale e ufficiale dell’Istituto superiore di sanità per la ricerca, la prevenzione e la formazione in materia di alcol e problematiche alcol-correlate.

ALCOLISMO - MInistero della salute

Gli effetti dell'alcolismo interferiscono pesantemente con la salute della persona e con la vita lavorativa, relazionale e sociale.

ALCOL - Ministero della Salute

L'alcol rappresenta in Europa il secondo fattore di rischio di malattia e morte prematura dopo il tabacco.

Uso dannoso di alcol - Ministero della Salute

Pur rappresentando una sostanza giuridicamente legale, l’alcol è una sostanza psicotropa che, se assunta a dosi elevate, può portare alla dipendenza.

Alcol e donne - Ministero della Salute

L'organismo femminile, rispetto a quello maschile, risulta essere più vulnerabile agli effetti dell'alcol. Le linee guida nutrizionali raccomandano che una donna adulta e in buona salute non superi un consumo giornaliero di 1-2 unità alcoliche, mentre  gli uomini  non devono superare le 2-3 unità alcoliche.

Campagna "Alcol snaturato" - Ministero della Salute

Video degli Elio e le Storie Tese



Ultimo aggiornamento: 17/05/2016
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8