Impianti termici
Controlli sul funzionamento degli impianti termici
 
La manutenzione ordinaria dell'impianto di riscaldamento e l'analisi dei fumi sono essenziali per vivere sicuri nella propria casa, per tutelare l'ambiente e per risparmiare. Sono impianti termici gli impianti destinati alla climatizzazione degli ambienti con o senza produzione di acqua calda sanitaria o con sola produzione centralizzata di acqua calda.
Sono esclusi stufe, radiatori individuali, caminetti, scaldaacqua unifamiliari ed impianti inseriti in cicli di processo di attività produttiva.
Il Comune di Genova ha affidato le operazioni di verifica dello stato di manutenzione e funzionamento anche delle calderine "domestiche" alla società Multiservice Spa, i cui tecnici si recano a casa previo avviso. Quindi è necessario rendersi disponibili, quando si riceve il preavviso di verifica, ad accogliere questi specialisti che sono in possesso di un tesserino che attesta la loro identità. Il controllo del Comune non si sostituisce agli interventi di manutenzione e di controllo che spettano al responsabile dell'impianto. E' quindi importante affidarsi a una ditta qualificata.
Gli oneri delle verifiche vengono posti, dalla normativa vigente, a carico degli utenti responsabili degli impianti.
E' importante ricordare che del corretto funzionamento e della sicurezza dell'impianto termico è responsabile l'occupante dell'abitazione, sia esso proprietario che affittuario. Effettuare il controllo della calderina è un obbligo di legge.

Certificazione impianti

Il cittadino deve fare eseguire da ditte qualificate la manutenzione ordinaria e il controllo dei fumi, annotando gli interventi sul libretto di impianto e inviare al Comune di Genova, anche tramite la ditta di manutenzione attraverso l'apposizione del "bollino", i risultati dell'analisi dei fumi ogni due anni. Il costo è 9 €.
Con la consegna delle analisi dei fumi nel biennio di riferimento, anche attraverso il bollino, si evita la verifica a pagamento.

La Deliberazione di Giunta Comunale n. 334/12 rende obbligatoria l’effettuazione, nel biennio 2013 - 2014, del controllo relativo alle analisi dei fumi in contemporanea alle operazioni di manutenzione.
La suddetta frequenza è da ritenersi la minima sufficiente ai fini del contenimento dei consumi energetici e della salvaguardia dell’ambiente; rimangono salve indicazioni più restrittive che tengano conto prioritariamente delle esigenze di sicurezza dichiarate in forma scritta su idoneo manuale di uso e manutenzione elaborato dal costruttore/installatore o dal manutentore dell’impianto o dal costruttore dei componenti.

Inoltre, la Deliberazione introduce la certificazione annuale delle operazioni di controllo e di analisi di combustione anche per gli impianti termici di potenza maggiore di 35 Kw disponendo che, analogamente a quanto stabilito per gli impianti di potenza minore di 35 Kw certificati, l’eventuale controllo ai sensi di legge avvenga senza alcun costo aggiuntivo per l’utente.

Leggi e regolamenti
  • Regolamento comunale sugli impianti termici
  • L. 10/91
  • DPR 412/93 e s.m.i.
  • D. Lgs. 192/05 e s.m.i.
  • DGR 1673 del 22.12.2014
Costi
Importi dei bollini per fascia di potenza 
impianti con potenza < 35 Kw € 9,00 
impianti con potenza ≥ 35 Kw e < di 58 Kw   € 38,00 
impianti con potenza ≥ 58 Kw e < di 350 Kw € 70,00 
impianti con potenza ≥ 350 Kw   € 102,00 
             
Importi delle verifiche per fascia di potenza per gli impianti non certificati nel periodo di riferimento
impianti con potenza < 35 Kw € 106,00
impianti con potenza < 35 Kw non certificati ma in regola con i controlli periodici e positivi alla verifica  € 42.50 
impianti con potenza ≥ 35 Kw e < di 58 Kw  € 212,50 
impianti con potenza ≥ 58 Kw e < di 350 Kw € 372,00 
impianti con potenza ≥ 350 Kw € 425,00 
caldaia aggiuntiva       € 159,00 
rilevamento temperatura ambienti € 106,00 
Agli importi delle verifiche occorre aggiungere IVA al 22%.

AVVISO IMPORTANTE datato 04/11/2014

Si rende noto che la procedura informatizzata di consegna degli allegati II – Rapporti di controllo di efficienza energetica (ex All. F) -  è in fase di avanzata predisposizione.

Questa procedura prevede il pagamento del “bollino” nelle forme consuete (c/c postale e/o bonifico bancario) solo da parte dei terzi responsabili o delle ditte di manutenzione, con esclusione tassativa degli amministratori dei condomini cui fa capo l’impianto termico.

Per esser abilitati ad operare nella procedura, infatti, i terzi responsabili e le ditte di manutenzione devono procedere alla propria registrazione on line, fornendo, tra gli altri, il dato della Partita Iva attraverso il quale avverrà il collegamento con l’importo che verrà versato corrispondente ai bollini da acquistare. 

Si invitano pertanto i signori terzi responsabili/ditte di manutenzione a procedere fin d’ora all’effettuazione, nelle forme consuete, dei versamenti per l’acquisto di “bollini” relativi all’anno 2014 per gli impianti termici di potenza superiore a 35 kw, riportando nella causale del pagamento anche la Partita Iva della ditta.

In tempi brevi verranno fornite indicazioni più precise sulla procedura informatizzata di consegna degli allegati II in via di definizione.
 
Come effettuare il versamento
 
Coordinate postali per il versamento:
Conto Corrente Postale n. 1417942 intestato a Multiservice Spa
Causale: controllo impianto cod …(in caso di verifica a pagamento)/ biennio 2013-14 (in caso di acquisto bollini per impianti con potenza minore di 35 Kw)/anno 2014 e Partita IVA del terzo responsabile/ditta di manutenzione (in caso di acquisto bollini per impianti con potenza maggiore di 35 Kw)

Bonifico bancario su IBAN IT14 G02008 01178 0005 0008 4024 - beneficiario Multiservice Spa

Avvertenze
 
Si informa che il ritiro dei bollini per certificare impianti con potenza minore di 35 Kw deve avvenire direttamente presso il Settore Ambiente - Ufficio Controllo Impianti Termici - via di Francia 1.

Il ritiro dei bollini per certificare impianti con potenza minore di 35 Kw potrà avvenire fino al 20 dicembre dell'anno relativo alla scadenza del biennio.

Si procederà alla sostituzione dei suddetti bollini entro e non oltre il 31 gennaio dell'anno successivo alla scadenza del biennio.

La consegna degli all. G dovrà avvenire inderogabilmente entro il 31 gennaio dell’anno successivo alla scadenza del biennio presso la società Multiservice - via De Marini 53 - 11° p. - Torre Shipping.

A chi rivolgersi:
 
Direzione Ambiente Igiene Energia - Settore Ambiente e Igiene - Ufficio Controllo Impianti Termici
via di Francia 1 - 15° piano - stanza 1 
e-mail adaneri@comune.genova.it
tel. 010 5573211 - 266
fax 010 5573197
lunedì e giovedì dalle 9 alle 12
Ultimo aggiornamento: 17/09/2015
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8