Esercitazione di protezione civile nelle scuole - 16 Maggio 2018

 

La Direzione Protezione Civile e la Direzione Politiche dell’Istruzione per le Nuove Generazioni del Comune di Genova hanno organizzato un’esercitazione relativa al rischio meteo idrogeologico, che ha coinvolto tutte le scuole comunali e diversi Istituti Superiori della città. L’esercitazione, per posti di comando e su scala reale, è stata promossa dal Comune di Genova, con la collaborazione di Fondazione Cima.
L’attivazione del COC è avvenuta in parte per posti di comando ed oggi, 16 maggio , su scala reale in seguito alla dichiarazione della Fase Comunale di Allarme.

Finalità dell’esercitazione

L’esercitazione ha reso possibile la verifica del flusso di informazioni, del Piano Operativo Interno della Direzione Politiche dell’Istruzione per le Nuove Generazioni, delle procedure dei Piani di Emergenza Interni delle singole scuole, nonché del flusso di comunicazione con le famiglie.
Era finalizzata, inoltre, a stimolare la condivisione di procedure e conoscenze di modelli di intervento che consentano di migliorare la capacità e la rapidità complessiva della risposta all’emergenza.
La Sala Emergenze della Protezione Civile del Comune di Genova è stata attivata già da martedì 15 maggio per la diffusione dei bollettini meteo e delle allerte, così come previsto dalle procedure pianificate. Tali comunicazioni sono state inviate da A.R.P.A.L., che ha collaborato al progetto, e diramate ai responsabili delle varie Funzioni di Supporto.
“Un’efficace gestione dell’allerta e dell’allarme passa attraverso l’automatismo delle azioni da compiere ed un efficiente sistema di comunicazione delle decisioni prese per mitigare i rischi – spiega Sergio Gambino, consigliere delegato alla Protezione Civile -. Ogni cittadino è parte integrante del sistema di protezione civile e, per una efficiente azione di riduzione dei rischi, bisogna essere consapevoli di quanto sia importante il ruolo di ciascuno. Queste esercitazioni servono anche a tale scopo”.

Scuole coinvolte

L’esercitazione era rivolta a tutte le scuole del territorio comunale, ma ha riguardato principalmente tutte le scuole comunali e quelle ubicate in aree della città più esposte ad eventi meteo-idrogeologici/idraulici.
Nelle scuole erano presenti Osservatori - dipendenti del Comune di Genova per le scuole comunali e Osservatori messi a disposizione da Fondazione Cima per le altre scuole, con il compito di verificare lo svolgimento delle attività e favorire le azioni di miglioramento durante il successivo de-briefing.
Elenco scuole:
IC Marassi - Scuola infanzia e primaria Giovanni XXIII - Sc. Sec. I gr. Lomellini
IC Sestri Est - Primaria Foglietta
IC Terralba  Sc. Sec. I gr. Parini-Merello
Istituto Suore dell'Immacolata
Istituto Maria Ausiliatrice
Scuola infanzia Comunale S. Fruttuoso
Nido d'infanzia Casetta degli orsacchiotti
Scuola dell'infanzia comunale Luzzati
Nido d'infanzia Cantaegua
IC Bolzaneto (sede)
IC Staglieno (Via Mogadiscio)
IC Terralba - Scuola primaria Marconi
IISS Calvino (Succursale Giotto)
IISS Montale-Nuovo IPC (succursali Archimede e Castoro)
IISS Rosselli
IPSEOA Bergese
ISSS Firpo-Buonarroti
Liceo artistico Klee-Barabino (Sauli)
Liceo Classico A. D’oria
Liceo Classico Mazzini (Succursale Giotto)
Liceo Scientifico Cassini

Le scuole non facenti parte del gruppo monitorato avevano la possibilità di effettuare l’esercitazione in autonomia ed individuare al proprio interno personale per il ruolo di osservatori.

 

Ultimo aggiornamento: 25/05/2018
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8