Detenzione dei gatti
Nelle abitazioni urbane, i proprietari o custodi di gatti sono tenuti ad osservare le condotte idonee ad evitare ogni forma di maltrattamento o abbandono.
Tenuto conto che le norme del regolamento condominiale non possono in alcun modo menomare i diritti di ciascun condomino (art. 1138 c.c.), la detenzione di gatti nelle parti esclusive del condominio è consentita con le seguenti modalità:
  • in caso di regolamento condominiale di tipo contrattuale precostituito dal costruttore o dall’originario unico proprietario dell’intero edificio, le norme che vietino la tenuta di gatti nell’appartamento devono essere espressamente rifiutate nel contratto di acquisto o di locazione
  • in caso di regolamento condominiale di tipo assembleare le norme che vietino la tenuta di gatti nell’appartamento devono essere adottate all’unanimità per essere vincolanti
Nelle abitazioni i detentori devono curarsi che i gatti non determinino inconvenienti igienici né disturbino altrimenti potranno essere allontanati, a giudizio dei competenti organi della A.S.L. 3 GENOVESE - U.O. Sanità Animale.
Qualora i pasti vengano somministrati al di fuori dell'ambiente domestico, si dovrà provvedere a rimuovere i contenitori e gli eventuali avanzi alla fine del pasto. E' permessa la sola permanenza di piccoli contenitori d'acqua.

La vigilanza sull'applicazione delle norme in materia (Legge regionale 23/2000 e Civico Regolamento per la Tutela ed il Benessere degli Animali in Città) è svolta anche dal Comune – Polizia Municipale -  e/o dalle Associazioni di protezione animale autorizzate,  i cui agenti sono incaricati di accertare l'osservanza delle norme di legge o regolamento da parte dei proprietari o detentori dei gatti e di diffidarli ad allontanare gli animali stessi o a metterli in condizione di non disturbare.

In caso di accertato maltrattamento degli animali e/o di ripetute violazioni di norme, può essere disposto a cura degli organi ispettivi (A.S.L. 3 GENOVESE - Polizia Municipale) il sequestro cautelativo dei gatti ed il loro ricovero nel gattile convenzionato a spese del contravventore.

I gatti di proprietà che siano lasciati liberi di girare sul territorio, devono essere sterilizzati a cura e spese del proprietario.
Ultimo aggiornamento: 19/03/2014
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8