Detenzione
Secondo le indicazioni del Ministero della Salute, contenute nella Circolare 5 novembre 1990, n. 29, le Regioni sono tenute, attraverso i servizi veterinari, ad esercitare una costante vigilanza ed a regolamentare gli aspetti relativi alla detenzione di animali esotici in cattività con proprio provvedimento normativo.

In ambito regionale, secondo la l.r. 25/1990 (norme sanitarie e di protezione sulla detenzione, l'allevamento e il commercio di animali esotici), il possessore è tenuto a rivolgere domanda di autorizzazione alla detenzione al Comune di Genova - Area Territorio, Sviluppo Urbanistico ed Economico - Direzione Ambiente Igiene Energia - Ufficio Diritti Animali - nel termine di 20 giorni dall’inizio della detenzione o dalla nascita in stato di cattività, allegando il certificato di legittima provenienza.

Secondo la vigente normativa regionale l’autorizzazione, di carattere nominale, è rilasciata previo parere della A.S.L. 3 Genovese - Settore Veterinario - relativo alle conoscenze da parte del possessore degli animali delle principali nozioni di zoologia, etologia ed igiene, indispensabili per il corretto governo degli animali, e all’accertamento dell’idoneità dei ricoveri sotto il profilo igienico - sanitario e strutturale in relazione alle esigenze degli animali da detenersi e alla prevenzione di rischi ed incidenti alle persone.
L’istruttoria è curata dal Settore Veterinario della A.S.L. 3 Genovese in conformità all'allegato A della L.R. n. 25/90 e deve essere corredata della certificazione di regolare importazione, legittima provenienza e regolare possesso degli animali da detenere.

L’entrata in possesso dell’animale può essere regolarizzata tramite una delle seguenti modalità: 
  • fattura di acquisto con indicazione del numero del certificato C.I.T.E.S.
  • certificato C.I.T.E.S., ai sensi della Convenzione di Washington ratificata con L. n.874/75 e successive modifiche
  • eventuale certificato veterinario di nascita dell’animale in stato di cattività rilasciato dal medico veterinario
Ogni variazione nel numero e specie degli animali detenuti deve essere prontamente denunciata al Comune di Genova - Ufficio Diritti Animali - per le variazioni dell’atto di autorizzazione. La denuncia di variazione deve essere accompagnata dal certificato del medico veterinario che attesti la nascita da esemplare detenuto con le prescritte autorizzazioni. Copia del certificato è trasmessa al Servizio Veterinario dell’A.S.L. e al Corpo Forestale dello Stato.

La vigilanza veterinaria è esercitata dal Settore Veterinario della A.S.L. 3 Genovese ed è diretta ad assicurare la tutela della sicurezza e del benessere degli animali esotici, il rispetto delle esigenze di carattere igienico - sanitario, di tutela della sicurezza e del benessere degli animali in cattività e la salvaguardia dell’incolumità delle persone. Compiti di vigilanza sono svolti anche dalla Polizia Municipale. Partecipano alla vigilanza, a titolo volontario, le Guardie Zoofile e le Guardie Ecozoofile. Gli Enti pubblici o privati che utilizzano le Guardie Zoofile volontarie devono attenersi alle linee d'indirizzo da adottarsi con deliberazione della Giunta Regionale di cui all’art. 23 della L.R. n. 23/2000. 

Il Servizio di certificazione CITES del Corpo Forestale dello Stato - Centro di Coordinamento - Direzione Generale (Roma) - svolge funzioni di assistenza operativa e di coordinamento delle attività degli Uffici periferici, di consulenza tecnico-scientifica, di emanazione di direttive e gestione amministrativa per la corretta applicazione della Convenzione in base alla classificazione aggiornata fornita dalla Commissione della C.E. : Regolamento U.E. n.709/2010 della Commissione del 22.7.2010 che modifica il Regolamento CE n. 338/1997 del Consiglio relativo alla protezione di specie della flora e della fauna selvatiche mediante il controllo del loro commercio.

Gli Uffici territoriali periferici si occupano principalmente del rilascio di certificati, accertamento infrazioni e controllo territoriale.

I Nuclei Operativi permanenti CITES del Corpo Forestale dello Stato presso le Dogane svolgono attività di controllo merceologico e documentale, verifica della movimentazione commerciale e accertamento di illeciti.
Ultimo aggiornamento: 02/04/2014
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8