Decreto Delrio per le linee metropolitane:
a Genova in arrivo 137 milioni

Un altro tassello che si aggiunge al disegno di una nuova mobilità sostenibile. Verranno acquistati 11 nuovi treni e realizzate le nuove tratte  Brin-Canepari e Brignole-Martinez

Testo Alternativo
Il 2018 si apre con un finanziamento di quasi due miliardi di euro stanziati dal Governo e dal Cipe per le linee metropolitane, filoviarie e in generale del trasporto rapido di massa. E’ il frutto del decreto reso noto ieri dal Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio che porta a Genova 137,38 milioni da destinare all'acquisto di 11 nuovi treni e alla realizzazione delle tratte Brin-Canepari e Brignole-Martinez.

Il pacchetto di finanziamenti per la Metropolitana genovese soddisfa il vicesindaco e assessore alla mobilità Stefano Balleari: "Sta procedendo con costanza e determinazione il disegno di una nuova mobilità sostenibile, come più volte annunciato dal sindaco Marco Bucci. Le risorse stanziate verranno impiegate per l'acquisto di 11 treni, e per la integrale realizzazione delle tratte Brin-Canepari e Brignole-Martinez. Una esigenza molto sentita dai genovesi che, negli ultimi sei mesi, abbiamo segnalato in più occasioni al ministro Delrio e agli esperti di Missione giunti a Genova".

Si tratta di interventi molto importanti per la città che confermano l'impegno del Governo e dell'Amministrazione per il trasporto su ferro, che si completerà con la realizzazione della metropolitana di superficie e gli altri progetti per una mobilità sostenibile nelle due principali vallate genovesi.

La metropolitana di Genova, inaugurata nel primo tratto da Brin a Di Negro nel 1990, copre oggi una rete di circa 7 chilometri, con le fermate di Brin, Di Negro, Principe, Darsena, San Giorgio, Sant’Agostino, De Ferrari e Brignole.
3 gennaio 2018
Ultimo aggiornamento: 03/01/2018
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8