CreArt, Genova nelle rete delle città creative

Il 21 Marzo, dalle 18:00 a Palazzo Ducale, la Giornata Europea della Creatività per presentare il nuovo quinquennio di attività. Fra le attività presentate anche il progetto Walk the Line, con la presentazione del video “Walk the Line vol. 1”, che racconta i primi 16 mesi di interventi realizzati lungo i piloni della Sopraelevata con artisti provenienti da tutto il mondo.

Testo Alternativo
Il Comune di Genova, anche per il quinquennio 2017-2021, è tra i 13 soggetti europei che partecipano al progetto CreArt – Rete di Città per la Creazione Artistica. Il capoluogo ligure è l’unica città italiana assieme a Lecce a prendere parte al progetto di cooperazione culturale, che nel 2017 la Commissione Europea ha deciso di continuare a finanziare, dopo gli ottimi risultati ottenuti nel quinquennio 2007 – 2013.

I 5 anni di attività precedente di CreArt hanno contribuito all’innovazione sociale, alla crescita economica e all’immagine internazionale della città di Genova, attraverso numerose mostre e workshop realizzati e la partecipazione di oltre 25 artisti genovesi alle attività internazionali. Attività seguite in particolare dal Comune di Genova tramite l’ufficio Cultura e Città.

Fra le iniziative introdotte anche quella della Giornata Europea della Creatività Artistica, celebrazione annuale prevista per il 21 marzo. E proprio mercoledì 21 Marzo, a partire dalle ore 18:00 all’interno di Palazzo Ducale, nella Sala del Munizioniere, Genova entrerà ufficialmente nel nuovo quinquennio di CreArt, con un doppio appuntamento: dapprima sarà data occasione di ammirare “Quinta Pelle”, installazione e performance degli artisti Boccardo-Marrapodi-Orlacchio, un progetto di contaminazione tra architettura e coreografia dei corpi; alle 18:45 si discuterà di street art, legalità e regolamentazione, attraverso un dibattito e confronto tra alcuni operatori culturali attivi nella trasformazione della scena dell’arte urbana nazionale. L’incontro, moderato da Emanuela Caronti, Associazione Linkinart / Walk the Line, vede tra i partecipanti: Cesare Torre, Comune di Genova, direttore Marketing Territoriale, Promozione della città e Attività Culturali; Valeria Mazzesi, Comune di Ravenna, responsabile U.O. Qualificazione e Politiche Giovanili e Coordinatore tavolo street art GAI di Torino; Chekos, Ania K e Davide PDA, Lecce, Associazione 167/B Street; Domenico Frode, Milano, writer e avvocato libero professionista; Davide Allegretti, Genova, curatore progetto Walk the Line.

Sarà proprio Walk the Line, uno dei progetti di spicco del panorama artistico genovese degli ultimi anni, a concludere la giornata, con la presentazione del video “Walk the Line vol. 1”, che racconta i primi 16 mesi di interventi realizzati lungo i piloni della Sopraelevata con artisti provenienti da tutto il mondo, con una sonorizzazione curata e prodotta dal collettivo Magellano. A seguire aperitivo di chiusura e dj-set di FiloQ.

Le altre città europee che affiancheranno Genova nel partenariato di CreArt sono Valladolid, Zagabria, Clermont-Ferrand, Katowice, Rouen, Lublin, Skopje, Lecce, Liverpool, Kaunas e Aveiro. Tra le maggiori attività che vedranno il capoluogo ligure protagonista si segnala il seminario “Buone pratiche di curatela in Europa”, previsto per il 21 Marzo 2019, e nel 2020 la mostra che vedrà protagonisti artisti provenienti da tutte le città partner, selezionati da un curatore europeo.

Nella prima parte del progetto sono già stati selezionati nelle attività 4 artisti (3 in residenza e 1 in mostra). Per partecipare alle attività, verranno emessi dei bandi rivolti agli artisti o ai curatori locali.

Gli interessati dovranno aderire compilando le schede di partecipazione che verranno via via pubblicate sul sito internet: www.genovacreativa.it


21 marzo 2018
Ultimo aggiornamento: 21/03/2018
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8