Contributo di Solidarietà per la residenzialità e semiresidenzialità

Contributo di solidarietà per la disabilità

 

La Regione Liguria Dipartimento Salute e Servizi Sociali - Servizio Pianificazione e Programmazione delle Politiche Sociali Integrate, con la delibera n.845 del 04 luglio 2014 e successive modifiche ridefinisce il precedente Fondo di Solidarietà per le persone con gravi disabilità rinominato Contributo di Solidarietà per la residenzialità e semiresidenzialità.

Beneficiari:
- persone con disabilità adulte, con invalidità al 100% e identità di accompagnamento
 - autorizzazione da parte di ASL3 Genovese per l'inserimento in strutture residenziali e\o semiresidenziali       sociosanitarie, con ISEE individuale inferiore ai 40.000

Tale contributo viene erogato per aiutare le famiglie nel pagamento della quota di compartecipazione sociale a proprio carico prevista per le persone inserite nelle strutture socio-sanitarie residenziali, semiresidenziali, pubbliche e private accreditate dalla Regione Liguria per persone con disabilità, pazienti psichiatrici e persone affette da Aids, per le quali trovi applicazione la quota di compartecipazione sociale.

Si precisa che la quota di compartecipazione sociale al Contributo di Solidarietà per la residenzialità e semiresidenzialità viene applicata secondo le fasce Isee meglio specificate nella documentazione allegata.

La domanda va presentata al Distretto SocioSanitario di residenza, presso l'Ufficio accoglienza e\o lo Sportello Unico Distrettuale.

Sito Regione Liguria

Ultimo aggiornamento: 04/03/2019
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Numero Unico: 010.1010
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8