Consiglio comunale del 10 luglio

Nel question time i consiglieri chiedono chiarimenti sui lavori di cablaggio dei piani 21, 22 e 23 del Matitone, sull'inserimento di migranti nel progetto "Estate sicura 2018", sull'area Champagnat, sui lavori di ripristino della scalinata tra via Durazzo e piazza Manin, sul distibutore di metano in Valbisagno, sul futuro del luna park di Genova e sui lavori di elettrificazione delle banchine del porto di Pra'. Vengono votati un ordine del giorno fuori sacco su Piaggio Aerospace, due mozioni e discusse cinque interpellanze. La conferenza dei capigruppo ha ascoltato le istanze di una delegazione di residenti nel centro storico, che saranno oggetto di specifiche commissioni

Testo Alternativo
Il Consiglio comunale inizia con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata.

Cristina Lodi (Pd) chiede il motivo della collocazione della Polizia Municipale ai piani 21, 22 e 23 del Matitone che necessitano di costosi lavori di cablatura, invece che al piano 20, già cablato
Risponde l’assessore Stefano Garassino: «Lo spostamento di alcuni reparti della Polizia Locale al Matitone  ha lo scopo di risparmiare sugli affitti passivi e di concentrare nello stesso edificio tutte  le attività, così da consentire procedure più efficienti ed efficaci anche per la presenza continuativa nello stesso edificio di 12 dei 13 responsabili delle strutture centrali di cui è composto il corpo di Polizia Locale. Rimarrà presso il tribunale di Genova l’aliquota di Polizia Giudiziaria. I lavori di cablatura saranno eseguiti nell’ambito dell’accordo quadro esistente per l’effettuazione dei lavori pubblici, così i costi saranno abbattuti del 30% rispetto ai prezzi di mercato e con tempi ridotti, in quanto saranno affidati alla Ditta vincitrice del bando oggetto dell’accordo quadro».

Per il progetto “Estate Sicura 2018” è previsto l’inserimento di circa venti migranti tra richiedenti asilo e rifugiati e la differenza fra queste due fattispecie è notevole, sottolinea Lorella Fontana (Lega Nord), che chiede come sia possibile includere soggetti dei quali si ignorano identità e fedina penale
Risponde l’assessore Francesca Fassio: «Già in Giunta erano state sollevate delle osservazioni sull’inserimento di queste persone, ma ho assicurato che, in sede di convenzione con questi  volontari, saremmo stati molto attenti a inserire solo persone che hanno già ottenuto lo stato di rifugiato politico, attraverso controlli specifici. Inoltre, devono saper parlare in maniera sufficiente l’italiano e sottolineo anche che i migranti non andranno mai da soli, ma sempre accompagnati da operatori italiani»

Da Luca Pirondini (M5s) la richiesta di chiarimenti circa le prospettive sull’area Champagnat
Risponde l’assessore Simonetta Cenci: «Sull’area dello Champagnat la Giunta ha proposto al Consiglio un provvedimento che è ora al vaglio del Municipio Medio Levante. In questo atto si delinea una norma urbanistica da introdurre nel piano, che è di esclusiva competenza del consiglio comunale, nella quale deve essere sviluppato il progetto di ri-qualificazione del complesso Champagnat. Il preventivo assenso proposto al Consiglio è per apportare modifiche allo strumento urbanistico vigente, demandando poi alla futura Conferenza dei Servizi i necessari  approfondimenti per la valutazione tecnica della proposta progettuale. Appena riceveremo il parere del Municipio Medio Levante chiederemo ai progettisti un approfondimento sia progettuale sia del piano economico in modo da proporli in una apposita commissione consiliare»

Guido Grillo (FI) propone un’informativa sulle iniziative che Comune e Regione pensano di attuare nei confronti del nuovo governo circa il futuro di Ilva e per la tutela dei livelli occupazionali
Risponde l’assessore Giancarlo Vinacci: «I fatti sono che il 19 giugno il sindaco Bucci e il governatore Toti hanno chiesto un incontro urgente all’onorevole Di Maio. A oggi non c’è stata ancora risposta»

Gianni Crivello (Lista Crivello) chiede quale sia la posizione del Comune di Genova nei riguardi di un manifesto che pubblicizza una lacca per capelli e che riporta un messaggio ritenuto lesivo della dignità personale
Risponde l’assessore Pietro Piciocchi: «Partiamo dal principio che la strumentalizzazione del corpo della donna è un atteggiamento condannato da questa Amministrazione, ma ricordo che il Comune non può entrare nel merito del messaggio delle affissioni, se non in caso di lesione del buon gusto o di incitazione all’odio e alla violenza»

A che punto sono i lavori di ripristino della scalinata tra via Durazzo e piazza Manin e se è stata fatta la potatura degli alberi, lo chiede Marta Brusoni (Vince Genova)
Risponde l’assessore Matteo Campora: «I lavori verranno effettuati con il prossimo ciclo di programmazione. A breve verrà effettuata la potatura degli alberi».

Paolo Putti (Chiamami Genova) chiede aggiornamenti circa il distributore di metano per le auto in Valbisagno
Risponde l’assessore Matteo Campora:«E’ vero, a Genova questi impianti sono veramente pochi. Questa è una vicenda un po’ complessa, al momento Iren non ha ancora ripreso possesso dell’area, che dovrebbe avvenire in autunno. Ci rendiamo conto dei problemi dei cittadini, ma confidiamo che a breve la soluzione si normalizzi»

E’ stato bandito un concorso per l’assunzione di 19 istruttori servizi amministrativi Cat. C – esperti contabili –. Federico Bertorello ( Lega Nord) chiede quali siano i criteri di selezione
Risponde l’assessore Arianna Viscogliosi: «La tipologia dei concorsi non viene scelta dal servizio Personale, ma chiediamo a tutte le direzioni il fabbisogno di personale. Da molte ci è stata richiesta proprio questa figura del contabile. Quindi abbiamo bandito il concorso per questo profilo, con la richiesta di un titolo di studio specifico».

Quale sarà l’area destinata al luna park di Genova? Lo domanda Alberto Pandolfo (Pd)
Risponde l’assessore Simonetta Cenci: «Il Comune non intende rinunciare al luna park natalizio. A seguito di un incontro degli  operatori con il Sindaco e l’assessore Bordilli  è stata individuata un’area, sulla quale sono in atto i controlli necessari».

I residenti del quartiere di Prà sono anni che subiscono l’inquinamento sia dell’aria sia acustico prodotto dalle navi ferme in banchina con i motori accesi: a che punto è il progetto di elettrificazione delle banchine del porto di Pra’ e quali i tempi previsti per la realizzazione di quest’opera così importante? Lo domanda Antonino Gambino (Fratelli d’Italia)
Risponde l’assessore Matteo Campora: «La progettazione si concluderà a ottobre 2018 e i lavori dovrebbero completarsi in 14 mesi»

Alle 15 il presidente Alessio Piana procede all’appello, con 35 consiglieri presenti, la seduta è valida.

Viene votato un ordine del giorno “fuori sacco” su Piaggio Aerospace che impegna il Sindaco e la Giunta a farsi parte attiva con il Governo affinché venga confermato il programma di acquisto di droni per oltre 760 milioni di euro in 16 anni, come annunciato nei mesi scorsi dal Ministro della Difesa, e ora in discussione in Commissione Difesa della Camera. Tale commessa è fondamentale per la sopravvivenza dei due siti di Piaggio Ae-rospace, a Genova e a Villanova d’Albenga, dove sono impiegati in totale 1.300 lavoratori, oltre alle aziende dell’indotto, in primis la Laerh.
Approvato con 30 voti favorevoli, 1 voto contrario: Paolo Putti (Chiamami Genova) e 4 astenuti: Fabio Ceraudo, Giuseppe Immordino, Luca Pirondini, Maria Tini (M5s)

Si passa poi alla discussione dell’ordine del giorno, che prevede:

quattro mozioni

MOZIONE 0076 21/11/2017
La presenta Guido Grillo ricordando che ad aprile 2015 la stampa cittadina riportava la notizia che il Comune di Genova avrebbe “riciclato” 1.187 ettari di terreno agricolo non utilizzati, inserendoli nella Banca della Terra istituita dalla Regione Liguria per rilanciare le attività agricole e la salvaguardia dei terreni rurali. Impegna Sindaco e Giunta ad attivare le più opportune iniziative circa il ruolo svolto dalla Banca della Terra e quali provveddimenti sono stati adottati e quali sono programmati
Approvata all’unanimità con 34 voti favorevoli

MOZIONE 0021 20/03/2018
Presentata da Cristina Lodi, Mauro Avvenente, Stefano Bernini, Alberto Pandolfo, Alessandro Terrile, Claudio Villa (Pd) che impegna il Sindaco e la Giunta a dare applicazione del regolamento Erp, approvato con delibera di consiglio n.34 del 28/6/2016, nel quale venivano definite le procedure di assegnazione e gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, gli atti convenzionali di locazione del patrimonio pubblico,  le cause di annullamento e decadenza dell’assegnazione degli alloggi Erp e la costituzione di diverse Commissioni per la disamina delle pratiche e delle assegnazioni
RINVIATA

MOZIONE 0064 21/06/2018
Campagna di sensibilizzazione sui rischi derivanti dall’abuso di stupefacenti, alcool, farmaci, tra i giovani, presentata da Francesco De Benedictis che impegna Sindaco e Giunta per affrontare in maniera decisa ed efficace il problema, coinvolgengo medici specialisti, educatori, personale delle Forze dell’Ordine e della Polizia Municipale, istituendo anche sportelli informativi dedicati alle varie dipendenze in ogni Municipio
RINVIATA

MOZIONE 0065 02/07/2018
Intitolazione strada al soprano Daniela Dessì, una delle più importanti interpreti d’opera a livello mondiale degli ultimi trent’anni, deceduta il 20 agosto 2016 all’età di 59 anni, presentata da Luca Pirondini, Fabio Ceraudo, Stefano Giordano, Giuseppe Immordino, Maria Tini (M5s)
Approvata all’unanimità con 33 voti favorevoli

cinque interpellanze

INTERPELLANZA 0068 08/05/2018
Preso atto che i lavoratori Amt a seguito dello sciopero selvaggio del novembre 2013 potrebbero incorrere in pesanti sanzioni pecuniarie, che oscillano tra i 500 e i 1000 euro al giorno a persona per ogni giorno di astensione dal lavoro, per non aver rispettato la precettazione del Prefetto di Genova, Cristina Lodi (Pd) chiede qual è la posizione della Civica Amministrazione rispetto alla sentenza del Consiglio di Stato che ha ribaltato la decisione del Tar che aveva data ragione ai lavoratori che si opponevano al pagamento delle maxi multe
Risponde l’assessore Stefano Balleari:«La Pubblica Amministrazione non può fare niente, in quanto questo procedimento è nato dalla Prefettura nei confronti dei lavoratori. Esprimo solidarietà nei loro confronti, sperando che possano giungere a un accordo e ricordo che sia il Comune sia Amt non si sono costituiti parte civile».

INTERPELLANZA 0097 20/06/2018
Gli abitanti e i commercianti della zona di Campi chiedono da anni interventi di controllo a causa delle ripetute risse che avvengono nel fine settimana nelle discoteche  e nei circoli privati che rimangono aperti fino all’alba, presentata da Maurizio Amorfini (Lega Nord) con particolare riferimento alla maxi rissa avvenuta in via Bagnasco a Cornigliano il 3 giugno
Risponde l’assessore Stefano Garassino: «L’attenzione verso i circoli che non rispettano le regole è massima. Monitoreremo questo circolo oggetto dell’interpellanza. La Polizia di Stato è intervenuta per sedare la rissa e sono in corso le attività di riconoscimento dei fermati».

INTERPELLANZA 0099 02/07/2018
Presentata da Giuseppe Immordino (M5s) che chiede al Sindaco e alla Giunta quali azioni sono previste per sostenere i genitori separati, in particolare i padri, che si trovano in situazione di difficoltà
Risponde l’assessore Francesca Fassio: «Abbiamo deciso di istituire il registro della bi-genitorialità e con l’assessore Piciocchi inizieremo un percorso per trovare degli alloggi da destinare alla coabitazione di padri separati, soprattutto nelle prime fasi della separazione, magari anche con interventi di natura economica».

INTERPELLANZA 0100 02/07/2018
In piazza Martinez a seguito al gioco del pallone si sono verificati degli incidenti stradali che hanno coinvolto motociclisti in transito, Marta Brusoni (Vince Genova) chiede al Sindaco e alla Giunta di valutare l’opportunità o di vietarne il gioco o di recintare la parte della piazza interessata
Risponde l’assessore Stefano Garassino: «Ricordo che Genova è “Città amica dei bambini e delle bambine”  e ha tolto dal regolamento di polizia urbana il divieto di giocare a palla, come indicato nella Convenzione Onu dei Diritti del Fanciullo del 1989 che “vieta di vietare il gioco della palla”. Per quanto riguarda piazza Martinez è stata completamente riqualificata nel passato ciclo amministrativo e una parte è stata destinata al libero gioco dei ragazzi. Nel piano di recupero dell’area dell’ex Mercato Ortofrutticolo è previsto che vengano realizzati dei campetti polivalenti, nel frattempo il presidente del Municipio ha richiesto un maggior controllo della piazza da parte della Polizia Locale perché si giochi in maniera educata e consapevole».

INTERPELLANZA 0101 04/07/2018
Sono in aumento i fenomeni di dipendenza fra i giovani e giovanissimi di alcol e droghe, Lorella Fontana (Lega Nord) quali iniziative sono allo studio per contrastare tali dipendenze e sono state intraprese iniziative, in collaborazione con esperti in materia,  nelle scuole
Risponde l’assessore Francesca Fassio: «Abbiamo in atto delle iniziative in collaborazione con l’Asl, il Comune partecipa con i Municipi, i Servizi Sociali e le scuole».
Risponde l’assessore Stefano Garassino:«E’ stato organizzato dal mio assessorato un progetto nelle scuole superiori che ha visto, in 20 tappe negli istituti genovesi, 3mila  studenti assistere alle lezioni tenute dal professor Testino, direttore del servizio di alcologia dell’ospedale San Martino, e da un funzionario della Polizia Municpale sui rischi per la salute e alle conseguenze penali derivanti dall’abuso di sostanze stupefacenti e di alcol. Il percorso riprenderà in autunno, con incontri sul cyberbullismo e  sulle dipendenze da gioco».

Alle 15,55 il presidente Alessio Piana sospende la seduta per consentire alla conferenza capigruppo di ascoltare le istanze di una delegazione di cittadini residenti nel centro storico, alla quale partecipano anche gli assessori Stefano Garassino, Stefano Balleari e Paola Bordilli. Al rientro in aula, il presidente Piana comunica che si è deciso di affrontare punto per punto le criticità illustrate dai cittadini in specifiche commissioni

Il consiglio comunale si conclude alle 16,52
10 luglio 2018
Ultimo aggiornamento: 11/07/2018
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8