Conduzione
Il guinzaglio, ad una misura non superiore a mt. 1,50,  deve essere sempre utilizzato nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, escluse le preposte aree di sgambatura.
I cani possono circolare in luoghi aperti al pubblico condotti al guinzaglio solo se non costituiscono intralcio alla circolazione, pericolo o molestie per l’uomo o gli altri animali. Il conduttore del cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell'animale e risponde, sia civilmente che penalmente, dei danni e delle lesioni provocati dallo stesso. I proprietari degli animali sono tenuti ad affidare il cane a persone in grado di gestirlo correttamente, in modo da assicurare che il cane abbia un comportamento adeguato alle specifiche esigenze di convivenza con persone e altri animali rispetto al contesto in cui vive.

La museruola, rigida o morbida, deve essere sempre portata con sè e applicata in caso di rischio per l'incolumità di persone o animali o su richiesta delle Autorità competenti.

Guinzaglio e museruola devono essere necessariamente applicati ai cani che, a seguito di un'episodio di morsicatura, siano definiti come "rischio potenziale elevato". I proprietari di tali animali, iscritti nell'apposito registro dai competenti servizi veterinari, dovranno obbligatoriamente stipulare una polizza di assicurazione di responsabilità civile per danni contro terzi.
I cani iscritti in tale registro non potranno assolutamente essere affidati a persone che abbiamo riportato condanne penali e ai minori dei 18 anni.

Il divieto di accesso ai cani è invece sempre previsto:
  • negli spazi riservati al gioco dei bambini o negli spazi annessi alle scuole e a ciò preposti
  • nei luoghi che potranno essere di volta in volta stabiliti da specifiche ordinanze del Sindaco
  • nei punti di vendita al dettaglio, nei ristoranti e negli alberghi la facoltà di introduzione dei gatti è riservata alla libera disponibilità del titolare, il quale, nel caso,  deve apporre sulla porta d'ingresso avviso di eventuale divieto
  • nei locali destinati alla produzione, preparazione, confezione, deposito, vendita all’ingrosso di generi alimentari
Le modalità di conduzione e i divieti non sono operanti per i cani delle Forze Armate e della Polizia in servizio, e per i cani adibiti al servizio delle persone diversamente abili.

I proprietari ed i conduttori dei cani sono tenuti a rimuovere le deiezioni solide dei cani e a pulire lo spazio lordato. Gli escrementi devono essere raccolti in sacchetto o contenitore e depositati nei pubblici raccoglitori di rifiuti solidi urbani. A tali regole igieniche sono sottoposti anche i cani delle Forze Armate, della Polizia e gli animali adibiti al servizio delle persone diversamente abili.
Ultimo aggiornamento: 20/03/2014
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8