Commemorazione 75° anniversario deportazione operaia genovese a cura di Sezione ANPI di ANSALDO ENERGIA

La Sezione ANPI di ANSALDO ENERGIA quest'anno ha organizzato due importanti iniziative a ricordare il 75° anniversario della deportazione del 16 Giugno 1944, quando 1488 lavoratori furono strappati dalle fabbriche del ponente genovese, uno dei momenti più drammatici della Resistenza genovese e del Lavoro nella nostra città.

Per prima si è svolta la conferenza del 10 giugno nel Salone di Palazzo Fieschi, patrocinata dal Municipio Medio Ponente, durante la quale i relatori e gli invitati hanno saputo trasmettere, attraverso riflessioni ed emozioni, la memoria  di un Viaggio nell’orrore nazista, il dolore del Lavoro strappato.
I lavoratori delle fabbriche del Ponente genovese, la Siac di Campi, il Cantiere Navale Ansaldo, la San Giorgio e la Piaggio di Sestri Ponente furono colpite perché individuate come le più combattive nelle agitazioni, a partire dal dicembre 1943 fino ai grandi scioperi del giugno 1944.

Successivamente la Sezione ANPI di ANSALDO ENERGIA ha intrapreso un viaggio per raggiungere Mauthausen proprio il 16 giugno il giorno in cui 75 anni fa Genova subì la più grande deportazione di lavoratori. Una Paletta commemorativa con incise le parole di Paolo Arvati, è stata lasciata nel campo di concentramento in ricordo dei nostri deportati.


 

Testo Alternativo
Ultimo aggiornamento: 01/07/2019
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Numero Unico: 010.1010
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8