Centro servizi per i minori e la famiglia
Il Comune di Genova, a favore di famiglie e bambini e ragazzi in situazione di fragilità famigliare e/o personale, ha attivato un sistema territoriale (uno per Municipio) di servizi e interventi socio-educativi diurni, denominato Centro Servizi per la famiglia (CSF), che offre:
Servizi di sostegno alla famiglia con accesso su invio dei servizi sociali comunali, rispondenti ai bisogni di protezione e tutela di minori in condizioni di grave disagio e di rischio di devianza, attraverso il potenziamento delle competenze educative presenti all’interno dei nuclei familiari. Gli interventi si articolano in:
  • Area Famiglia: interventi di educativa familiare specializzata (anche domiciliare) sia rivolta ai genitori sia ai figli, per accompagnare e supportare la relazione genitori e figli, aiutare e accompagnare i genitori nella cura ed educazione dei figli e sostenere la crescita di bambini e ragazzi che vivono in situazioni familiari di particolare disagio – in quest’area sono ricompresi anche gli incontri protetti;
  • Centri Socio-Educativi Diurni: luoghi di accoglienza rivolti a minorenni d’età tra i 6 e i 18   anni, che si trovano in situazioni di rischio evolutivo e che necessitano d’interventi di sostegno e prevenzione, sostegno all’autonomia, alla socializzazione, integrazione e sostegno al percorso scolastico e formativo.

Servizi territoriali a prevalente accesso libero, che svolgono attività ludiche, di animazione e socializzazione, di promozione alla vita del territorio e differenziate in base alle sue caratteristiche.  Prevedono il coinvolgimento del tessuto sociale di riferimento, lo sviluppo delle reti di auto-mutuo aiuto, l’accompagnamento scolastico, la collaborazione con gli altri soggetti, enti e servizi presenti. Rispondono al bisogno delle famiglie e dei minori di farsi sostenere all’interno del proprio contesto di frequentazioni e conoscenze nei loro naturali contesti di vita:

  • Centri di Aggregazione;
  • Educativa Territoriale e di strada.

Normativa e atti di riferimento
Legge Nazionale n. 285/97
Legge Nazionale n. 328/2000
Legge Regionale n. 12/2006
Legge Regionale n. 6/2009
Deliberazione G.R. n. 535/2015
Deliberazione G.C. n. 165 del 10/7/2015 “Linee guida per i servizi socioeducativi diurni per minori”
Determinazione Dirigenziale n. 81/2015

Soggetti coinvolti
Direzione Politiche Sociali, I Municipi, i Servizi Sociali Territoriali (Ambiti Territoriali Sociali e Ufficio Cittadini senza Territorio), Terzo Settore-Associazioni e Cooperative Sociali

Accesso
Gli interventi dell’Area Famiglia (educativa famigliare, incontri protetti) e l’accesso ai Centri Socio-Educativi Diurni sono su invio dei Servizi Sociali Territoriali (Ambito Territoriale Sociale e Ufficio Cittadini senza Territorio), mentre Centri di Aggregazione e Educativa Territoriale e di strada sono servizi a prevalente accesso libero (anche si vi possono essere  invii da parte dei Servizi Sociali Territoriali)

Destinatari
Famiglie, bambini e ragazzi del territorio genovese e municipale

A chi rivolgersi        
Ambiti Territoriali Sociali   

Guarda il video del seminario "Ricomincio da 3"
Ultimo aggiornamento: 17/08/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8