Antichi mestieri genovesi

Testo Alternativo
Testo Alternativo
Cacciou da visco

 
Il vischio è una pianta sempreverde con fiori gialli luminosi e con frutti costituiti da bacche sferiche con un interno gelatinoso, colloso e dolciastro.

Venivano chiamati “cacciatori da visco”, in dialetto genovese  “cacciou da vischio”, coloro che che per attirare gli uccellini utilizzavano appunto i frutti del vischio.

Con le palline si preparava l’esca schiacciandole con le mani per ottenere un miscuglio appiccicoso e dolciastro, di alto gradimento per i volatili, spalmato poi sui rami e le foglie, dove accorrevano golosi gli uccellini che trovavano così anche i fucili.





PICCOLO GLOSSARIO ITALIANO - GENOVESE

Fucile: sc-ceuppo
Uccellini: öxellin
Cani da caccia: chen da caccia
Pallini  da  caccia: balin da  caccia
Stivali: stivê
Armaiolo: armaieu
Mirare: piggiâ a mia
Sciogliere i cani: desligâ i  chen
Nascondersi: ascondise
Mirino: mirin




Testo di Claudio Pittaluga
Illustrazione di Gino Andrea Carosini
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8