Banca Regionale della Terra
Banca Regionale della Terra
Al fine di promuovere il recupero produttivo delle superfici agricole e forestali abbandonate, incolte o sottoutilizzate, il cui stato di degrado costituisce fattore di rischio per l’integrità del territorio, è stata istituita la Banca Regionale della Terra (BRT) di cui all’art. 6 della L.R. n. 4/2014.

La Banca della Terra persegue un principio di responsabilità territoriale, secondo il quale tutti coloro che hanno la disponibilità di terreni agricoli o forestali verifichino periodicamente lo stato di conservazione e provvedano ad adottare ogni precauzione utile ad evitare che situazioni di pericolo per l’incolumità delle persone e per l’integrità del territorio.

Tramite la Banca della Terra la Regione si prefigge di aumentare la superficie agricola e forestale utilizzata, attraverso processi di ricomposizione e riordino fondiario utili ad accrescere la competitività delle aziende agricole e forestali operanti in Liguria.

La Banca della Terra consta di una base dati informatizzata in cui sono inserite le coordinate catastali e le ulteriori informazioni riguardanti i terreni situati in Liguria, i cui proprietari, o aventi causa, si  dichiarino disponibili a cedere la detenzione o il possesso a terzi ovvero ad aderire a forme di gestione consorziata o associata dei fondi.

Il Comune di Genova, il primo dell’area metropolitana, contribuisce all’implementazione della Banca regionale della terra con un primo elenco di terreni attualmente non utilizzati idonei alla promozione del recupero produttivo delle superfici agricole e forestali abbandonate, incolte o sottoutilizzate.

Dall’elenco sono esclusi:
  • i terreni già oggetto di contratto di locazione o assegnati come orti urbani tradizionali (DCC del 23 ottobre 2000, n. 126) nonché quelli assegnati come orti urbani innovativi;
  • le particelle catastali ricadenti in aree di frana attiva, per ragioni di sostenibilità ambientale ed economica;
  • i terreni che presentano una situazione catastale eccessivamente complessa e frazionata ovvero di dimensioni inidonee a perseguire le finalità in oggetto;
  • i terreni che presentano caratteristiche fisiche non congruenti con l’obiettivo dato, per ubicazione, eccessiva acclività, scarsa esposizione, ecc.
Scheda
 
Cosa fare per avere un terreno?

Il Comune di Genova sta predisponendo un Piano di assestamento forestale, che nel rispetto di quanto previsto dal Programma Forestale Regionale, darà indicazioni puntuali su quali attività possono essere svolte nelle aree silvo-pastorali e con che modalità.

Solo successivamente all’approvazione da parte della Regione del sopracitato piano, il Comune potrà procedere all’emanazione dei primi bandi mediante procedure di evidenza pubblica, dove verranno specificati i requisiti richiesti e le modalità di assegnazione.

Nel frattempo è possibile identificare i terreni aderenti all’iniziativa scaricando l’elenco dei mappali catastali e consultando la mappa nel portale Open Data del Comune di Genova.

Individuati i terreni d’interesse, si invita a formulare una specifica manifestazione di interesse preliminare compilando e sottoscrivendo il modello (completo dei dati anagrafici del richiedente, recapito e-mail, recapito telefonico, dati catastali, destinazione prevista). L’istanza (corredata di fotocopia del documento di riconoscimento) dovrà essere trasmessa all’indirizzo ivi indicato ed anticipata via e-mail all’indirizzo di posta elettronica patrimonioprogettispeciali@comune.genova.it

A chi rivolgersi

per supporto circa l’identificazione di terreni scrivere a patrimonioprogettispeciali@comune.genova.it
per aggiornamenti circa le modalità di assegnazione dei terreni e le tempistiche relative patrcontrlocali@comune.genova.it
per altre informazioni consultare il portale della Regione Liguria www.agriligurianet.it e la pagina dedicata alla Banca Regionale della Terra http://www.agriligurianet.it/it/impresa/politiche-di-sviluppo/banca-della-terra.html
Ultimo aggiornamento: 13/04/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8