Antichi mestieri genovesi

Testo Alternativo
Testo Alternativo
Ammollitta
L' ammollitta, arrotino, era un artigiano che provvedeva ad affilare coltelli, forbici e attrezzi in genere provvisti di lame.
Può essere a buon ragione definito un vecchio e quasi scomparso mestiere. Era un mestiere itinerante, egli si spostava continuamente per paesi e rioni in cerca di lavoro  ed i suoi spostamenti avvenivano ad ogni stagione facendo chilometri di strada utilizzando una specie di bicicletta carretto, ora mezzo di trasporto ora accessorio indispensabile per svolgere il suo lavoro.
Arrivato sulla piazza principale del paese e dopo avere annunciato la sua presenza urlando “ammollitta, ammollitta”, iniziava il suo lavoro schiacciando sui pedali della sua bici/carretto dopo averla posizionata saldamente in un angolo della strada principale. Tramite una puleggia ed una carrucola che collegavano i pedali ad una mola che ruotava e veniva raffreddata e lubrificata da un secchiello gocciolante acqua posizionato sopra la mola, svolgeva il suo compito di affila lame. Oramai sono anni che non si sente più per le strade genovesi riecheggiare il suo grido e non si scorgono più arrivare speditamente paesane e casalinghe, uscite dalle abitazioni per fare affilare coltelli, forbici e attrezzi provvisti di lame.

PICCOLO GLOSSARIO ITALIANO - GENOVESE

Coltello: cotello
Forbici: tesoïe
Manovella: maneggiâ
Mola: meua
Tagliarsi: taggiäse
Secchiello: bolacchin
Urlare: sbraggiâ
Vecchio: vëgio
Scomparso: sparïo
Oliare: euiâ







Testo di Claudio Pittaluga
Illustrazione di Gino Andrea Carosini
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8