Amministrazione condivisa: "se ci pensiamo bene, le cose di tutti sono anche nostre"

Al via la campagna promozionale. Se ne parla da molto tempo adesso è finalmente realtà. Cambia la formula fondata sulla collaborazione e parità fra istituzioni e cittadini. Ci si potrà prendere cura di piazze, giardini, scuole, sentieri, spiagge, beni culturali

Logo Amministrazione Condivisa
I beni comuni, per definizione, appartengono all'insieme della società. Ma quali sono i beni comuni? Piazze, giardini scuole, sentieri, spiagge, cultura, ma anche bellezza, come indica la campagna di comunicazione Se ci pensiamo bene, le cose di tutti sono anche cose nostre, promossa dall'ufficio Partecipazione del Comune di Genova.

Lo scopo è riannodare il rapporto di collaborazione tra pubblico e privato e riscoprire il concetto di bene comune, ormai quasi dimenticato, attraverso i nuovi media, dai siti web ai social, dai network a coloratissime cartoline promozionali (in distribuzione nei Municipi), rivitalizzando l'iniziativa dei cittadini che dedicano tempo ed energie al prendersi cura di luoghi pubblici da mettere a disposizione di tutti.   

Per esistere, i beni comuni devono poggiare sulla collaborazione, condivisione e parità fra istituzioni e cittadini attivi che abbiano la volontà di diventare protagonisti responsabili della qualità della vita nel proprio quartiere.

Oggi, grazie al Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani, approvato dal Consiglio Comunale il 25 ottobre scorso, l'Amministrazione e i cittadini, associati o singoli, possono stipulare degli accordi per l'utilizzo e la gestione di immobili e spazi pubblici.  

E' lungo l'elenco delle associazioni che, da decenni, con il supporto dei Municipi, si prendono cura di luoghi pubblici, Un grande contributo che, però, non basta più.
La domanda di cittadinanza attiva è in costante e continuo aumento. Vuoi per i costi delle piccole manutenzioni, vuoi per la crescente indifferenza generale verso le cose di tutti.

Un modo concreto per offrire le proprie idee e le proprie energie alla tutela dei beni comuni, diventando protagonisti responsabili della qualità della vita del proprio quartiere insieme all'Amministrazione, è segnalato sulle pagine > www.comune.genova.it/amministrazione-condivisa.

Giovedì 16 marzo, inizia Valore aggiunto, un ciclo di seminari di formazione sul tema dell’amministrazione condivisa: quattro incontri, fino a giugno, a Palazzo Ducale, organizzati dal circolo Oltre il giardino, in collaborazione con Assessorato alle Politiche Socio-Sanitarie del Comune di Genova, Palazzo Ducale e una rete di associazioni e cittadini attivi.

I seminari, con esperti dell’associazione Labsus, presentano le esperienze di Bologna e Ravenna; tra i partecipanti anche funzionari comunali, figure istituzionali e cittadini attivi, per arrivare insieme a una condivisione di linguaggi, intenti e prospettive.





15 marzo 2017
Ultimo aggiornamento: 17/03/2017
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8