ALL’OMBRA DEL “MATITONE” CRESCONO SEGNALETICA E VERDE URBANO. Tanti i progetti presentati nella Giornata di studi sul progetto europeo CIEVP Innovazione e competitività delle imprese nelle città portuali tenutosi oggi a Palazzo Tursi alla presenza dell’
a cura dell'Ufficio Stampa del Comune di Genova
C’è anche il restyling “verde” della rotatoria davanti al “Matitone” tra i progetti presentati oggi a Palazzo Tursi nel corso della Giornata di studi sul progetto europeo CIEVP Innovazione e competitività delle imprese nelle città portuali, nell’ambito del Programma Interreg Italia - Francia Marittimo Transfrontaliero.

E poi arredi verdi dell’uscita della Metro a Di Negro e un’illuminazione rinnovata con lampade di nuova generazione, una segnaletica stradale e turistica migliore per raggiungere più agevolmente la Lanterna e il Terminal Traghetti e molte altre idee per rivitalizzare quella porzione di città.

“Oggi – sottolinea l’assessore al commercio Paola Bordilli – è stata una bella giornata di confronto e dialogo sia tra le parti interessate locali sia tra i partecipanti al progetto pilota: oltre a Genova, ci sono Ajaccio, Alghero, Antibes-Juan Les Pins, Portoferraio. Il progetto CIEVP, seguito dal Settore Sviluppo del Commercio del Comune di Genova, risulta di particolare valore per la città di Genova. Ampi sono i margini di crescita urbana e una scommessa per il futuro è far collimare la domanda con l’offerta per il territorio. In particolare la nostra azione è volta a fornire, attraverso la creazione di un’apposita segnaletica visiva e digitale, informazioni esaustive sulle mete turistiche che si possono raggiungere nei tempi limitati a disposizione dei viaggiatori che transitano nell’area”.

La giornata è stata suddivisa in due sessioni: la prima, in mattinata, sul  progetto CIEVP,  è stata dedicata alla presentazione generale del progetto di Sylvie Muraccioli del Comune di Ajaccio (ente capofila) e seguita, da un intervento di Anne Casabianca dell’Università della Corsica sui risultati dei questionari somministrati per lo studio socio-economico effettuato a Genova nel perimetro zonale che partendo dalla Stazione Marittima comprende il Terminal traghetti, i centri direzionali e la Lanterna si chiude all’inizio di via di Francia. 

Nella tavola rotonda successiva La prospettiva della città/porto: spazi urbani, spazi commerciali, spazi marittimi tutti i partecipanti e gli stakeholders locali hanno sottolineato la mancanza di un’identità definita dell’area auspicando una prossima valorizzazione anche con insediamenti produttivi e commerciali.

Le azioni del Comune di Genova per questo progetto europeo sulla porzione di territorio individuata sono:

- arredo verde rotatoria antistante l’edificio “Il Matitone” in via di Francia
- arredo verde dall’uscita della metro lato a monte
- illuminazione rinnovata con lampade di nuova generazione sulla fermata della metro, nei giardini e nelle aiuole, sulle strade
- segnaletica stradale per una migliore individuazione del Terminal traghetti
- segnaletica stradale per indicare le infrastrutture per collegamenti più veloci
- segnaletica turistica orizzontale e verticale per raggiungere la Lanterna.

Il direttore generale di Aster Mauro Grasso ha sottolineato, nel suo intervento, che l’Azienda interverrà con ulteriori azioni di miglioramento del patrimonio arboreo dell’area.

Nella sessione del pomeriggio sono stati presentati i progetti pilota delle cinque città partecipanti.
data: 
15/05/2018
Ultimo aggiornamento: 15/05/2018
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8