affido familiare di minori – proposta come affidatario

affido familiare di minori – proposta come affidatario
L'affido familiare è un aiuto per i bambini e gli adolescenti appartenenti a famiglie che vivono situazioni di temporanea difficoltà. Un'altra famiglia o persona singola, appositamente selezionata e sostenuta dai servizi pubblici, si prende temporaneamente cura del minore accogliendolo nella propria casa e nella propria vita quotidianamente e condividendo con lui affetti ed emozioni. Tale sostegno consente alla famiglia di origine del bambino di trovare spazio, tempo e risorse per superare gli ostacoli della vita che temporaneamente gli impediscono di prendersi cura del figlio, permettendogli di vivere e crescere in un ambiente sereno. Grazie alla collaborazione tra le due famiglie e  i Servizi socio-sanitari , in relazione al grado di miglioramento delle condizioni familiari, viene progettato il riavvicinamento del minore alla propria famiglia. Se si ritiene di avere capacità affettiva ed educativa, di saper accettare e rispettare la storia del bambino, le sue origini, il suo mondo relazionale e di essere disponibile a collaborare con gli operatori e con la famiglia di origine, ci si può proporre come affidatario. Secondo il progetto che viene formulato dal servizio pubblico territoriale (Ambito Territoriale Sociale e UCST) l’affido può essere distinto in tre diverse tipologie: diurno,con accoglienza durante parte della giornata, a tempo parziale, per parte della settimana, residenziale, per l’intera settimana.
Ultimo aggiornamento: 27/07/2016
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8