Oregina: ecco il nuovo campo
«Nuova vita per il quartiere»

Inaugurato oggi il nuovo impianto sportivo di Oregina, rinnovato e ampliato dopo i lavori di riqualificazione ed ampliamento. Presenti Stefano Anzalone e il sindaco Marta Vincenzi, autrice del calcio di inizio della partita inaugurale

Inaugurato oggi il nuovo impianto sportivo di Oregina, rinnovato e ampliato dopo importanti lavori di riqualificazione ed ampliamento non invasivo. La cerimonia, dal sapore di una vera e propria festa di quartiere, è stata premiata da una splendida giornata di sole, che ha reso questi momenti indimenticabili per i giovani sportivi della società Nuova Oregina. Presenti il sindaco Marta Vincenzi, l’assessore del Comune di Genova per lo sport Stefano Anzalone e Aldo Montaldo, attuale assessore delle Ragione Liguria, ma che nella precedente giunta firmò la delibera che autorizzava i cantieri.

Per l’occasione è allestito un semplice palchetto con un microfono a metà del campo, con attorno tutti i ragazzi della società: una marea di felpe azzurre, con palloncini e spalti gremiti. Le persone accorse alla inaugurazione si godono la vista mozzafiato che le nostre alture regalano, ammirando il risultato di questi due anni di lavori.

Lavori, che come spiega Antonio Gigliotti, che sono stati finanziati completamente da capitali privati: «Il meccanismo è molto semplice: sotto il campo di gioco, abbiamo realizzato diversi posti macchina, il cui acquisto ha finanziato parte dell’investimento. Il resto verrà coperto dalla gestione dell’impianto». Il cantiere ha trasformato questo piccolo angolo di città, senza stravolgerne l’assetto: il campo principale, quello da sette, è alla stessa quota di quello precedente in terra, mentre il campo a 5, utilizzabile anche come campo da pallavolo, ha sostituito un vecchio campetto in asfalto. Le strutture dell’impianto, come gli spogliatoi e magazzini, e come i box, sono state costruite sbancando il terreno sotto il campo stesso.

La struttura, inoltre, è stata studiata per poter ospitare le partite ufficiali del campionato nazionale di Calcio a 5 (nel campo più grande) e per accogliere atleti diversamente abili. Proprio queste caratteristiche rendono questo nuovo campo «un eccellenza per la nostra città – come sottolinea Anzalone – non solo dal punto di vista amministrativo. Inoltre, il fatto che sia gestita dalla Nuova Oregina, società storica di questo quartiere, rende questo posto speciale per tutto il tessuto urbano».

«Poco distante, nella chiesa di Oregina, Mameli suonò per la prima volta il nostro inno nazionale – spiega il sindaco -  e da qui nacque il nostro paese. L’impianto è dedicato ad Aldo Gastaldi, il primo partigiano d’Italia: questi valori, unità e determinazione, accoglienza e libertà, possono essere veicolati anche dallo sport. Questo impianto da una nuova vita ad un angolo importante della nostra città, ricucendo un quartiere e creando nuovi spazi per i nostri ragazzi. Questo è un giorno di festa per tutti noi».

Segue una breve visita ai locali dell’impianto, con brindisi finale: il risultato sembra veramente ottimo, anche se la parte dei box deve ancora essere completata. «Abbiamo preferito procedere con la messa in funzione dei campi e degli spogliatoi prima di tutto – spiega Gigliotti – per restituire questo spazio al quartiere nel più breve tempo possibile». Quello che rimane del cantiere, dovrebbe comunque terminare entro il 2012.

Finiti i brindisi, finite le foto, ecco il calcio: la partita inaugurale è quella dei pulcini, con una Marta Vincenzi come inedita prima calciatrice; da li in poi è solo sport…
Genova, 29 ottobre 2011
Ultimo aggiornamento: 02/11/2011
Comune di Genova  - Palazzo Tursi  -  Via Garibaldi 9  -  16124 Genova  | Centralino 010.557111
Pec: comunegenova@postemailcertificata.it - C.F. / P. Iva 00856930102 
Questo sito è ottimizzato per Firefox, Chrome, Safari e versioni di Internet Explorer successive alla 8